Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Forum dedicato alle discussioni su MagicLand.
Rispondi
Avatar utente
Matteo1987ph
Messaggi: 1165
Iscritto il: 19 gennaio 2019, 11:12

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Matteo1987ph » 19 giugno 2019, 20:49

Posso capire per i coaster e mi trovi d’accordo, ma la monorotaia fa ridere :lol:
FOXS 🦊

Avatar utente
Sbirulino
Messaggi: 914
Iscritto il: 4 novembre 2008, 12:36
Località: Roma

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Sbirulino » 19 giugno 2019, 20:52

Ma che paragoni fate scusa?
Rainbow Magicland è ancora un “parchetto” rispetto a Gardaland.
Quello che poi rovina Rainbow Magicland secondo me è la viabilità. Entri e vedi già dove finisce. Come è stato concepito lo rende ancora più piccolino. Parere mio.
Tutto quello che hai sempre voluto è dall’altro lato della paura.

Avatar utente
elvis
Messaggi: 553
Iscritto il: 18 luglio 2010, 22:03
Località: Sant'Agata Bolognese(BO)

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da elvis » 19 giugno 2019, 20:56

Hai chiesto tu cos'à Gardaland in più di Rainbow,e te lo scritto,non so cosa ci sia da ridere.
Allora aggiungo anche 3 hotel,il futuro parco acquatico e un Sealife,ti basta?
Per me e meglio mettersi a piangere.

Avatar utente
Matteo1987ph
Messaggi: 1165
Iscritto il: 19 gennaio 2019, 11:12

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Matteo1987ph » 19 giugno 2019, 21:01

Rido perché ci sono altre cose che rendono gardaland migliore di Rainbow :D

La viabilità di rainbow è perfetta per come la vedo io, perché crea uno skyline unico in Italia, poi è meno confusionario.

P.s rainbow è grande 185000m2
Gardaland 200,000m2
Mi sembra, quindi la differenza non è tanta
FOXS 🦊

Avatar utente
christiancaponnetto
Messaggi: 244
Iscritto il: 14 dicembre 2017, 13:05

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da christiancaponnetto » 19 giugno 2019, 21:02

Non dimentichiamo che Gardaland ha oltre 40 anni di esperienza, e la maggior parte della gente è attaccata alle radici non all'innovazione. Quindi per quanto rainbow può ingranare ci sarà sempre il "legame" più stretto con Gardaland.
The Storm is screaming and opens the gate
The speed and the volume accelerates.

Avatar utente
Charlie
Messaggi: 815
Iscritto il: 3 marzo 2015, 15:02

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Charlie » 19 giugno 2019, 21:05

Sbirulino ha scritto:
19 giugno 2019, 20:52
Ma che paragoni fate scusa?
Rainbow Magicland è ancora un “parchetto” rispetto a Gardaland.
Quello che poi rovina Rainbow Magicland secondo me è la viabilità. Entri e vedi già dove finisce. Come è stato concepito lo rende ancora più piccolino. Parere mio.
Sarà anche che si entra e si vede subito la fine, ma il panorama da fine main street non ha prezzo, veramente, 10.000 volte questo panorama meraviglioso che avere un laghettino sbarrato da qualche edificio. A mio parere per estetica e impatto Magicland è il primo in Italia, starò azzardando, ma non scherzo, sicuramente nel 2011 con tutte le cose coi colori vivi era il top, spero l’anno prossimo che ci sia un buon sostituto di Alfea.

Avatar utente
SimGy
Messaggi: 1495
Iscritto il: 30 settembre 2014, 22:09

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da SimGy » 19 giugno 2019, 21:44

Personalmente, considererò questo parco superiore a Gardaland quando:
- tutte le attrazioni saranno funzionanti al loro massimo potenziale (e con massimo intendo tutti gli effetti e tutti i meccanismi presenti attivi)
- non ci saranno zone spoglie o comunque abbandonate a sè stesse
- Cagliostro e Pianeta Winx saranno ripensate da zero in termini di effetti e scenografia interna
- ci saranno almeno 2 coaster a livello, se non superiori, di Shock
- ci sarà almeno un'altra dark ride
La strada è ancora lunga, ma l'importante è che l'abbiano intrapresa :)

Avatar utente
elvis
Messaggi: 553
Iscritto il: 18 luglio 2010, 22:03
Località: Sant'Agata Bolognese(BO)

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da elvis » 19 giugno 2019, 22:00

Io mi accontento di molto meno.......
Facciamo che ne riparliamo quando:
1-riverniciano tutto
2-restaurano il castello(che non dimentichiamoci si presenta con transenne e impalcature in corso di stagione #-o )
3-decidano cosa fare del Palabaleno(cos'è che non si capisce e cosa sarà :roll: )

Avatar utente
Charlie
Messaggi: 815
Iscritto il: 3 marzo 2015, 15:02

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Charlie » 19 giugno 2019, 22:01

SimGy ha scritto:
19 giugno 2019, 21:44
Personalmente, considererò questo parco superiore a Gardaland quando:
- tutte le attrazioni saranno funzionanti al loro massimo potenziale (e con massimo intendo tutti gli effetti e tutti i meccanismi presenti attivi)
- non ci saranno zone spoglie o comunque abbandonate a sè stesse
- Cagliostro e Pianeta Winx saranno ripensate da zero in termini di effetti e scenografia interna
- ci saranno almeno 2 coaster a livello, se non superiori, di Shock
- ci sarà almeno un'altra dark ride
La strada è ancora lunga, ma l'importante è che l'abbiano intrapresa :)
No no, secondo me possono bastare eccome le dark ride, cioè, vogliamo aggiungere qualche altro cubo? Perfavore, no. Mi accontento della riqualificazione di Cagliostro e Pianeta Winx, la seconda sicuramente sarà stravolta a breve.

Avatar utente
SimGy
Messaggi: 1495
Iscritto il: 30 settembre 2014, 22:09

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da SimGy » 19 giugno 2019, 22:06

Dark ride completa si intende anche con il capannone tematizzato :wink:

Avatar utente
Charlie
Messaggi: 815
Iscritto il: 3 marzo 2015, 15:02

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Charlie » 19 giugno 2019, 22:09

elvis ha scritto:
19 giugno 2019, 22:00
Io mi accontento di molto meno.......
Facciamo che ne riparliamo quando:
1-riverniciano tutto
2-restaurano il castello(che non dimentichiamoci si presenta con transenne e impalcature in corso di stagione #-o )
3-decidano cosa fare del Palabaleno(cos'è che non si capisce e cosa sarà :roll: )
Quella di mettere le impalcature a corso di stagione, a mio avviso, è una tattica infallibile e intelligentissima. Non hanno avuto la possibilità di sistemare/cambiare il castello per questa stagione, così, mettendo le impalcature, fanno passare il messaggio che ci stanno lavorando su, mentre senza impalcature, esattamente come lo scorso anno, il guest si accorge che il castello è in completo stato di abbandono, e che nella testa della direzione passi che il castello è apposto, facendo credere che il parco sia in abbandono. Non mi sono riuscito a spiegare ovviamente, però è una tattica pensatissima.

Avatar utente
Matteo1987ph
Messaggi: 1165
Iscritto il: 19 gennaio 2019, 11:12

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Matteo1987ph » 19 giugno 2019, 22:16

Concordo pienamente.
FOXS 🦊

Avatar utente
peppe2994
Messaggi: 13297
Iscritto il: 17 maggio 2009, 11:52

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da peppe2994 » 19 giugno 2019, 23:10

Approfondisco un po' il mio punto di vista.

Rainbow Magicland supererà Gardaland solo se inizieranno a costruire attrazioni di altissimo calibro tali per cui altre mancanze verranno compensate appunto da una poderosa offerta.
Considerato che investiranno 40 milioni in 5 anni, ovvero una cifra sufficiente al massimo per fare un'attrazione buona, forse due, ma che comunque verrà spesa per tanti piccoli progetti minori, non c'è rischio di sorpasso.

Rainbow MagicLand soffre tanto di un peccato originale, ed è la morfologia del territorio dove il parco sorge.
Questione non risolvibile neanche tra cent'anni.
Peraltro è lo stesso problema di Energylandia e Legoland Billund, oltre ovviamente a Miragica.
Per quella che è la mia esperienza solo un parco, ha avuto le idee chiare su come sopperire al problema della location, ed è Futuroscope, che ha realizzato dislivelli artificiali e strutture architettoniche di pregio.
Ovviamente non considero DLRP che la morfologia se la crea a suon di decine di milioni, quello è un altro discorso.
Il sintesi, i terreni piatti con gli alberi piantati giusto perché si devono mettere per forza non costituiscono una base di partenza adeguata per la realizzazione di un parco a tema.

Seconda cosa. Rainbow MagicLand io lo chiamo affettuosamente capannoniland.
E' un parco basato sulle strutture prefabbricate a vista. Ce ne sono ben 21 escludendo il Palabaleno ed il Castello che è tematizzato su tutti e quattro i lati e di fatto smette di essere un capannone. Faccio finta di non vedere gli uffici sul retro, altrimenti il conto sale a 25.
Se analizzate la cosa con metodo scientifico, noterete che limitandoci all'Europa per comodità, la situazione di Rainbow MagicLand è assurda e non presente altrove.
Gli altri parchi i capannoni li tematizzano su tutti i lati con varie tecniche, oppure li contestualizzano in modo che abbiano un senso compiuto e credibile, vedi il caso di Movie Park Germany.

Tornando a Gardaland, il numero di capannoni prefabbricati non tematizzati a vista si attesta ad 1, e questo uno è l'ingresso dell'infermeria situato in fondo al parco, in un punto da dove neanche si passa. Questa è una caratteristica del parco che ha pochi eguali in Europa e nel mondo intero.
(mettiamo da parte i parchi Disney).
E' ciò che rende Gardaland un posto speciale, a prescindere dal numero di scemenze, in crescita esponenziale, che combina la Merlin.
Pochi parchi possono vantare una configurazione armoniosa come Gardaland, immerso in un verde naturale, con un fiumiciattolo che vi passa in mezzo, pieno di dislivelli naturali e/o saggiamente enfatizzati dal genio di Mazzoli.
Negli anni si è creato un unicum di specificità molto peculiari.
Da notare che la Merlin comunque da quando è arrivata dei lavori li ha fatti, ma non ha mai intaccato l'eleganza con edifici approssimativi. Anzi, sono stati particolarmente attenti da questo punto di vista, sia con la stazione interrata di Raptor, passando per la prospettiva perfetta del nuovo edificio Oblivion, fino a Buffalo Ranch ed i chioschi Ramses che poteva essere un attimo a realizzarli come capitava.

Non perché il post sia già abbastanza lungo, ma non voglio volutamente parlare delle attrazioni, perché sono solo una piccola parte del puzzle, spesso irrilevante. Poi di confronti di questo tipo le pagine del forum ne sono piene.

Avatar utente
Matteo1987ph
Messaggi: 1165
Iscritto il: 19 gennaio 2019, 11:12

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Matteo1987ph » 19 giugno 2019, 23:17

Sono d’accordo con quello che dici ma,
Anche rainbow magicland ha una prospettiva studiata a tavolino, superiore a quella di gardaland.
Se sei stato al parco recentemente ti sarai sicuramente accorto che i capannoni che si vedono sono; parte destra di cagliostro, alfea, pianeta winx e la parte sinistra di huntik, il resto è tutto coperto da alberi e aggiungo che è del tutto inutile tematizzare su tutti e 4 il Lati se poi si riesce a nasconderli bene.
FOXS 🦊

Avatar utente
Charlie
Messaggi: 815
Iscritto il: 3 marzo 2015, 15:02

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Charlie » 19 giugno 2019, 23:42

Credo che del problema cubo Alfea ce ne sbarazzeremo l’anno prossimo col tema spazio/nuovo castello, non so bene come, ma credo che faranno in modo di nascondere il cubone. La nuova gestione è attenta a queste cose e mettendo mano al castello sicuramente lo nasconderanno. Stessa cosa con Pianeta winx, se li accanto faranno l’attrazione nuova credo che nasconderanno la facciata laterale.

Rispondi

Torna a “MagicLand”