L'evoluzione del linguaggio

Forum dedicato a tutto ciò che è inerente la community: commenti, suggerimenti, presentazione nuovi iscritti, segnalazione problemi.
Avatar utente
Andrew (Clamp81)
Messaggi: 282
Iscritto il: 25 novembre 2003, 14:20
Località: Verona

Messaggio da Andrew (Clamp81) » 25 settembre 2007, 15:17

E allora ricordiamoci che:

-ARE ERE IRE L'ACCA FAN SPARIRE!!
-CA CU CO ACCA NO, CHE CHI ACCA SI'

...e soprattutto (sono mesi se non addirittura anni che voglio scriverlo):

QUANDO CI SONO GLI ZII LA ZETA DEVE STARE DA SOLA!!! Ovvero se all'interno di una parola c'è la "zeta" seguita da una "i" e poi da un'altra vocale la "zeta" non la si può raddoppiare a piacimento!!! NON SE PUO' PIU' DI LEGGERE "I GIRI SULLE ATTRAZZZZZZZZZZZZZIONI!"
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!

Avatar utente
Giada Sponza
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 508
Iscritto il: 25 marzo 2003, 10:40
Località: Trieste

Messaggio da Giada Sponza » 25 settembre 2007, 16:59

Su QUI e QUA l'accento non va
su LÌ e LÀ l'accento va!

... e avanti con le filastrocche di grammatica!
Giada Sponza
Moderatore della community

Avatar utente
Roberto Canovi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2463
Iscritto il: 24 dicembre 2002, 19:02

Messaggio da Roberto Canovi » 25 settembre 2007, 17:55

Giada Sponza ha scritto:Su QUI e QUA l'accento non va!
Più che altro perchè altrimenti QUO si sente discriminato come fratello, per non parlare di EMY, EVY ed ELY...
Roberto Canovi
Moderatore della community

Avatar utente
Silvia Forghieri
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1417
Iscritto il: 21 agosto 2003, 10:35
Località: Como
Contatta:

Messaggio da Silvia Forghieri » 25 settembre 2007, 18:35

Continuo anch'io con queste lezioni semiserie di grammatica di base :wink:

UN al maschile non si apostrofa MAI
oppure, per chi preferisce le poesie in rima:

Un’ con il fiocchetto
È un articolo rivoletto,
non gli va cio’ ch’è maschile,
che sia prato oppur corile,
preferisce la donzella,
anche ochetta od asinella!
Silvia Forghieri

Redazione Parksmania.it

Giovanni Vita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 852
Iscritto il: 28 marzo 2003, 22:41
Località: Legnano (MI)
Contatta:

Messaggio da Giovanni Vita » 25 settembre 2007, 20:46

Finalmente si è mobilitato qualcuno contro gli orrori dell'italiano scritto!
Avrei voluto già scrivere alcune delle regole già indicate da chi mi ha preceduto, per cui vorrei fare un mio riepilogo personale:

1) UN al maschile non vuole l'apostrofo.
Pur essendo stato scritto da silvia, è un errore (non "un'errore" :)) talmente diffuso che mi sembra valga la pena ripeterlo; analoga regola vale per "qualcun altro"
2) Non si scrive "fà", "stà", ecc... invece si scrive "dà" se si intende come verbo (altrimenti è "da" preposizione); invece si scrive "io do" anche se non ho mai capito perchè non si dovrebbe confondere con la nota DO... stranezze della lingua italiana...
3) Si scrive "ce n'è" e non cose strane come "c'è ne"... rabbrividisco ogni volta che lo leggo
4) po', nel senso di poco, si scrive con l'apostrofo e non con l'accento. Il Po come fiume invece non ha altri segni
5) Nè, quando è una negazione, si scrive con l'accento ("non mi piace nè questo nè quello").

Per ora non mi viene in mente altro... ma sarebbe bello portare avanti queste piccole lezioni di italiano, cercando anche di metterle in pratica.
Sono convinto che la nostra sia una delle lingue più belle del mondo (dall'altro della mia ignoranza eheh) ed è un delitto rovinarla!
Giovanni Vita
Moderatore della community

Avatar utente
Giada Sponza
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 508
Iscritto il: 25 marzo 2003, 10:40
Località: Trieste

Messaggio da Giada Sponza » 26 settembre 2007, 9:50

Aggiungo che nemmeno QUAL È va con l'apostrofo (come invece per lavoro trovo spesso in molti comunicati stampa di notissime multinazionali automobilistiche... :roll: )
Giada Sponza
Moderatore della community

Avatar utente
Michele Santarsiere
Messaggi: 2805
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 17:09

Messaggio da Michele Santarsiere » 26 settembre 2007, 14:05

bel post,ed utile...complimenti Silvia e Giò... :wink:
Mi permetto di dare un consiglio,nella mia ignoranza:non bisogna,secondo me,essere troppo pignoli,ma intervenire in casi estremi,quando ci si trova cioè,dinanzi a geroglifici :wink:
Felimiki

Avatar utente
magamagò
Messaggi: 158
Iscritto il: 12 novembre 2006, 16:31
Località: Carmagnola (Torino)

Messaggio da magamagò » 26 settembre 2007, 14:18

Bravi ragazzi!!! Confesso che io non ho nemmeno provato a leggere la "parte in blu" (dopo tre parole mi sono scocciata ed ho proseguito!!!), però non mi ritengo così ottusa come si potrebbe pensare!
A me piace parlare e scrivere in ITALIANO corretto e, perchè no, forbito :shock: :shock: , anche perchè, nel momento in cui mi trovo a sostenere un dialogo in inglese, francese o tedesco preferisco essere in grado di comprendere!!!!!!!
PS Io non uso le abbreviazioni neanche con gli sms... se è un discorso lungo.... telefono!!!!! :lol: :lol: :wink:
Parksmaniaci piemontesi......io ci sono!!!!!!

Avatar utente
Cesarina Balconi
Messaggi: 1342
Iscritto il: 24 settembre 2003, 1:06
Località: Como

Messaggio da Cesarina Balconi » 26 settembre 2007, 14:46

Felimiki sperare di poter leggere messaggi scritti in un italiano corretto non credo si possa chiamare "pignoleria". In fondo si tratta semplicemente di applicare poche e semplici regole grammaticali che ci vengono insegnate alla scuola elementare...
Nessuno chiede di scrivere un trattato di economia o la Divina Commedia, ma credo che tutti dovremmo conoscere almeno l'uso degli accenti, degli apostrofi e dei verbi essere e avere.
Ma si sa.... ormai l'uso dell'italiano è una cosa riservata a pochissimi nostalgici che ancora amano questa nostra bella lingua (anche se un po' complicata) :?
Cesarina Balconi
Parksmania Club Staff

Avatar utente
Silvia Forghieri
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1417
Iscritto il: 21 agosto 2003, 10:35
Località: Como
Contatta:

Messaggio da Silvia Forghieri » 26 settembre 2007, 17:58

qualche tempo fa, girovagando qua e la per internet avevo trovato in un forum generalista dove leggere una frase in italiano era come cercare un ago in un pagliaio, questa frase lasciata da un utente stufo di dover impazzire per capire i messaggi degli altri utenti:

avrebbe potuto essere un fulgido esempio di neo-surrealismo o di post-futurismo (con buona pace di monsieur Marinetti) ... nella realtà non è altro che la sconfortante dimostrazione che alle tanto decantate 3 "I" della scuola del 2000 ( Impresa-Inglese-Informatica) ne andrebbe aggiunta un'altra, fondamentale e troppo spesso dimenticata, la "I" di ITALIANO !!!

A parte l'inizio che non so a quale discorso fosse legato, credo che la parte finale sia mooolto significativa! :wink:
Silvia Forghieri

Redazione Parksmania.it

Avatar utente
Lore
Messaggi: 207
Iscritto il: 27 settembre 2006, 23:46
Località: Modena

Messaggio da Lore » 29 settembre 2007, 14:26

Guardando i messaggi iniziali di questo thread mi viene in mente:
Sao ko kelle terre, per kelle fini que ki kontene [...]
Non sembra un esemplare di SMS scritto da un adolescente di oggi che si ostina a mettere la k dappertutto?

E se in realtà fossimo noi a sbagliarci?

Come dar torto a Vico?
:wink:


PS Chi non conosce la citazione, provi a cercarla su Google!
Come sono possibili giudizi sintetici a priori?

Avatar utente
Francesco Canovi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 409
Iscritto il: 16 dicembre 2002, 14:33
Località: Carpineti, Reggio Emilia

Re: L'evoluzione del linguaggio nel forum di Parksmania.it

Messaggio da Francesco Canovi » 8 gennaio 2008, 9:49

Per chi è interessato allo scrivere meglio segnalo l'ottimo sito http://www.mestierediscrivere.com, davvero ricco di spunti interessanti.
Magari può essere utile per far emergere qualche nuovo inviato Parksmania :)
Poi il sito della famosa "Accademia della crusca", che con la sezione di consulenza linguistica risponde a molti quesiti: http://www.accademiadellacrusca.it/clic.shtml
Francesco Canovi
Amministratore della community

Avatar utente
Roberto Canovi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2463
Iscritto il: 24 dicembre 2002, 19:02

Re: L'evoluzione del linguaggio nel forum di Parksmania.it

Messaggio da Roberto Canovi » 8 gennaio 2008, 21:25

In questo topic stanno scrivendo tra le altre due persone in particolare che, proprio per le loro caratteristiche (e non solo perchè scrivono bene) mi piacerebbe coinvolgere per la redazione di qualche articolo da inserire nella nuova sezione che andrà a sostituire il parksmania magazine sul sito di Parksmania.it.
Lore e Magamagò, avreste mica tempo (un pochettino, per carità) e voglia di raccogliere questo sassolino che ho lanciato nello stagno?
Ovviamente per quell'animalissimo di Giò è sempre aperta la porta in eventuali spiragli di tempo rimasti dall'impegno dei mai troppo apprezzati game parksmaniaci sul forum :-)
Roberto Canovi
Moderatore della community

Giovanni Vita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 852
Iscritto il: 28 marzo 2003, 22:41
Località: Legnano (MI)
Contatta:

Re: L'evoluzione del linguaggio nel forum di Parksmania.it

Messaggio da Giovanni Vita » 9 gennaio 2008, 0:18

Roberto Canovi ha scritto: Ovviamente per quell'animalissimo di Giò è sempre aperta la porta in eventuali spiragli di tempo rimasti dall'impegno dei mai troppo apprezzati game parksmaniaci sul forum :-)
Sono ovviamente onorato e confesso che avevo in mente mille idee per il Magazine, ma ogni tanto mi rendo conto che purtroppo le giornate hanno solo 24 ore e non riesco davvero a fare tutto, anche se la mia mente lavora in continuazione :)
Attualmente non credo di poter prendere un ulteriore impegno, ma appena avrò la possibilità busserò a quella porta (va bene che è aperta, ma un po' di educazione...;))
Ho sempre sognato, da quando scrive nel forum, una rubrica di Lore, quindi spero che accetti l'invito. Per magamagò non so cosa hai in mente, ma già solo per come scrive è da premiare!
Giovanni Vita
Moderatore della community

mauro br
Messaggi: 736
Iscritto il: 1 giugno 2007, 2:42
Località: Brindisi

Re: L'evoluzione del linguaggio nel forum di Parksmania.it

Messaggio da mauro br » 9 gennaio 2008, 7:41

non credo sia stato scritto da qualcuno (ho letto il breve riassunto di qualche post precedente)...
ma "zia", "zio", "ziu" vanno sempre con una zeta :mrgreen:

Rispondi

Torna a “Presentazioni nuovi iscritti, suggerimenti, segnalazione problemi”