Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Forum dedicato alle discussioni su MagicLand.
Rispondi
Avatar utente
mattia90
Messaggi: 125
Iscritto il: 18 dicembre 2018, 6:13

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da mattia90 » 18 febbraio 2020, 12:47

Riccardo2 ha scritto:
18 febbraio 2020, 11:41
Dimensioni? È poco piú piccolo di Gardaland. Ma poco per davvero eh.
a livello di terreno forse non siamo distantissimi da gardaland , ma tieni presente che magicland ha un enorme lago centrale .
Riccardo2 ha scritto:
18 febbraio 2020, 11:41
Offerta? Poco inferiori a quella di Gardaland. Ma con piú qualitá.
L'offerta di Magicland non è minimamente paragonabile a quella di gardaland in attrazioni e servizi , sopratutto in termini di qualità ... ciò non toglie che lavorando bene possono avvicinarsi a quello standard.

Avatar utente
panperfocaccia
Messaggi: 834
Iscritto il: 18 febbraio 2019, 15:09

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da panperfocaccia » 18 febbraio 2020, 13:42

peppe2994 ha scritto:
18 febbraio 2020, 12:44

Quindi l'unica speranza del parco di farsi notare è agire sul fronte delle attrazioni, installandone di un certo tipo, come fanno i Six Flags od Energylandia, cosa non possibile con il budget a disposizione.
Attenzione perché in tal senso tra poco verrà firmato un accordo importante da quanto ne so. Qualcosa di molto grande arriverà nei prossimi anni.
"Chi ha i denti non ha il pane, e chi ha il pane non ha i denti."

Avatar utente
Riccardo2
Messaggi: 1133
Iscritto il: 23 febbraio 2017, 19:32

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Riccardo2 » 18 febbraio 2020, 14:34

peppe2994 ha scritto:
18 febbraio 2020, 12:44
Secondo me c'è un discorso soggettivo di fondo.

Per me la cosa più importante in un parco è l'urbanistica, la tematizzazione ed il design. Proprio una considerazione preliminare, senza andare neanche a nominare le attrazioni.
Da questo punto di vista Magicland è una delusione, e la conformazione non si cambia, quindi il margine per migliorare sotto questo aspetto proprio non esiste.
Mica è l'unico parco. È in ottima compagnia con numerosi altri. Il concetto di parco pensato come susseguirsi di attrazioni uno accanto l'altra, molti dei quali sono e resteranno per sempre capannoni a vista non dà alcun margine per poter parlare di coinvolgimento ed immersività.
Va detto che con gli alberi grandi la situazione è ovviamente migliorata, ma non è che se c'è l'albero davanti il capannone sparisce, anzi proprio questo contrasto dell'albero per coprirlo è quanto di più innaturale si possa concepire.
Un parco di successo deve trasmettere la sensazione che nulla è finto e questo con i capannoni ed il lago artificiale di cemento al centro non si può avere. Anche il solo fatto di aver piantato gli alberi secondo un progetto studiato dall'inizio è deleterio, ed andando più sul macroscopico, anche il vedere un rettangolo recintato dove uno sta per entrare non contribuisce all'immersività.

Da questa premessa si capisce un po' il mio pensiero. Mai nella vita Magicland potrà raggiungere sotto questo punto di vista né Gardaland né Mirabilandia, entrambi in un ambiente che il parco di Roma può solo sognare e mai potrà avere. Gardaland poi vince tutto, perché ha i dislivelli naturali e le attrazioni in sotterranea.

Per quanto riguarda il capitolo attrazioni potremmo fare un confronto 1:1 tra Gardaland e Magicland.
1)Shock contro Shaman, Blu Tornado, Raptor ed Oblivion un confronto palesemente impietoso
2)Dune contro l'Ortobruco Tour, anche qui c'è poco da dire. Ortobruco Tour è il lusso anche facendo paragoni uscendo dall'Italia
3)Olandese Volante contro Mammut - quindi un family corto e spoglio contro uno da 1 km e tematizzato.
4)Maison Houdini contro Magic House - quindi prodotto inserito così per fare numero contro attrazione pensata bene
5)Le torri di caduta. Una è spoglia, tipo luna park, l'altra è tematizzata

Queste per me sono le evidenze clamorose, anche se ce ne sono altre, sul resto c'è molto margine di soggettività. In particolare sulle dark ride.
È vero che Gardaland sta lasciando tutto tristemente in decadenza, ma la conformazione non si cambia.

Quindi l'unica speranza del parco di farsi notare è agire sul fronte delle attrazioni, installandone di un certo tipo, come fanno i Six Flags od Energylandia, cosa non possibile con il budget a disposizione.
Strano peró, per me il layout di Magicland è perfetto. So come raggiungere tutto in poco tempo. Pure la disposizione delle attrazioni la trovo ottima, tranne una parte del lato destro molto spoglia.
:-)

Avatar utente
Charlie
Messaggi: 847
Iscritto il: 3 marzo 2015, 15:02

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Charlie » 18 febbraio 2020, 14:47

peppe2994 ha scritto:
18 febbraio 2020, 12:44
Quindi l'unica speranza del parco di farsi notare è agire sul fronte delle attrazioni, installandone di un certo tipo, come fanno i Six Flags od Energylandia, cosa non possibile con il budget a disposizione.
Come buttare un parco dalla finestra: tutorial by Peppe2994

Mark00
Messaggi: 78
Iscritto il: 30 dicembre 2019, 11:58

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Mark00 » 18 febbraio 2020, 15:11

Mirabilandia pure é spoglia

Mark00
Messaggi: 78
Iscritto il: 30 dicembre 2019, 11:58

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Mark00 » 18 febbraio 2020, 15:20

La situazione é cambiata i parchi che fino a un po d'anni fa erano considerati secondari ora investono di piú di quelli principali per esempio cavallino matto investe di piú di gardaland e di mira

Le dimensioni non contanto per esempio guarda lisenberg non é tanto grande ma ha attarzioni stupende e le mette una piú bella dell'altra

Magicland sia nel 2019 che nel 2020 presenta le novitá piú importanti d'italia e penso che tra un po d'anni domina in italia

Avatar utente
SimGy
Messaggi: 1698
Iscritto il: 30 settembre 2014, 22:09

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da SimGy » 18 febbraio 2020, 15:34

A giudicare d foto e testimonianze, Mirabilandia nei primi anni soffriva dello stesso problema di Magicland, ovvero il piattume e l'assenza di verde, eppure dopo neanche 10 anni ha quasi superato Gardaland in termini di cura del verde, e questo ha aiutato tanto per l'atmosfera. Per questo non apprezzo le ultime novità di Mira, ogni volta se ne va una parte della "Mirabilandia 1997-2010", e per questo dico che Magicland può diventare un parco con atmosfera.
Charlie ha scritto:
18 febbraio 2020, 14:47
peppe2994 ha scritto:
18 febbraio 2020, 12:44
Quindi l'unica speranza del parco di farsi notare è agire sul fronte delle attrazioni, installandone di un certo tipo, come fanno i Six Flags od Energylandia, cosa non possibile con il budget a disposizione.
Come buttare un parco dalla finestra: tutorial by Peppe2994
In realtà non ha tutti i torti, alla fine Energylandia è diventato famoso in pochissimo tempo a livello internazionale solo grazie alle attrazioni esagerate che sta costruendo.

Avatar utente
peppe2994
Messaggi: 13401
Iscritto il: 17 maggio 2009, 11:52

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da peppe2994 » 18 febbraio 2020, 15:36

Charlie ha scritto:
18 febbraio 2020, 14:47
peppe2994 ha scritto:
18 febbraio 2020, 12:44
Quindi l'unica speranza del parco di farsi notare è agire sul fronte delle attrazioni, installandone di un certo tipo, come fanno i Six Flags od Energylandia, cosa non possibile con il budget a disposizione.
Come buttare un parco dalla finestra: tutorial by Peppe2994
Alquanto azzardato. La domanda del topic è chiara. Cosa manca e la mia risposta è stata abbastanza precisa. Nessun messaggio nascosto che tu ti ostini sempre a voler trovare.

Per quello che è il mondo dei parchi oggi, o si spendono i miliardi come fanno le grosse multinazionali, oppure raggiungere chi ha molti più anni sulle spalle non si può. Non è un discorso di Magicland in particolare. Si potrebbe fare per qualunque altro parco.

Ecco, prendiamo Wonderland Eurasia. Hanno spianato una distesa di terra più grande di Magic Kingdom ed hanno messo una lunghissima lista di attrazioni una accanto all'altra. Tutte mediocri, nessuna che spicca per qualcosa, qualunque cosa. Ah, hanno costruito pure un lago al centro.
Ricorda qualcosa ?

Bene, il parco è fallito dopo meno di un anno.

la realtà è dura, il mercato spietato.

Avatar utente
Katunmylife
Messaggi: 354
Iscritto il: 12 luglio 2017, 23:32

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Katunmylife » 18 febbraio 2020, 15:50

Mark00 ha scritto:
18 febbraio 2020, 15:20
La situazione é cambiata i parchi che fino a un po d'anni fa erano considerati secondari ora investono di piú di quelli principali per esempio cavallino matto investe di piú di gardaland e di mira
Che investe di più non è vero, magari investe meglio, su questo non ci sono dubbi, e si in relazione alla dimensione del parco e agli ingressi che fa è come se Gardaland o Mirabilandia inserissero ogni anno dark rides o roller coaster di alto livello, cosa che potenzialmente potrebbero fare visto le cifre che ogni anno spendono per delle novità oscene

Comunque magicland è sulla buona strada, è in un periodo di transizione verso un futuro speriamo sempre più roseo, ritengo comunque che abbia ancora da fare un bel po’ di strada prima di arrivare ai livelli degli altri due, e molta, ciò non toglie che si sta dimostrando molto più serio, capace e professionale e questo non fa altro che promettere bene.

Avatar utente
Charlie
Messaggi: 847
Iscritto il: 3 marzo 2015, 15:02

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da Charlie » 18 febbraio 2020, 16:09

peppe2994 ha scritto:
18 febbraio 2020, 15:36
Charlie ha scritto:
18 febbraio 2020, 14:47
peppe2994 ha scritto:
18 febbraio 2020, 12:44
Quindi l'unica speranza del parco di farsi notare è agire sul fronte delle attrazioni, installandone di un certo tipo, come fanno i Six Flags od Energylandia, cosa non possibile con il budget a disposizione.
Come buttare un parco dalla finestra: tutorial by Peppe2994
Alquanto azzardato. La domanda del topic è chiara. Cosa manca e la mia risposta è stata abbastanza precisa. Nessun messaggio nascosto che tu ti ostini sempre a voler trovare.

Per quello che è il mondo dei parchi oggi, o si spendono i miliardi come fanno le grosse multinazionali, oppure raggiungere chi ha molti più anni sulle spalle non si può. Non è un discorso di Magicland in particolare. Si potrebbe fare per qualunque altro parco.

Ecco, prendiamo Wonderland Eurasia. Hanno spianato una distesa di terra più grande di Magic Kingdom ed hanno messo una lunghissima lista di attrazioni una accanto all'altra. Tutte mediocri, nessuna che spicca per qualcosa, qualunque cosa. Ah, hanno costruito pure un lago al centro.
Ricorda qualcosa ?

Bene, il parco è fallito dopo meno di un anno.

la realtà è dura, il mercato spietato.
Non ho cercato o trovato alcun significato nascosto, semplicemente ritengo che una politica del genere non possa funzionare a MagicLand. Perché? Aldilà dei fondi, lo spazio necessario a portare avanti una politica del genere c’è? Praticamente no. Tra l’altro secondo me hai in mente il parco del 2011, ossia la spianata di terra nella quale dall’ingresso vedi la fine del parco, e attualmente non è così, assolutamente, la vegetazione ha suddiviso e isolato gli spazi. Da come ne parli sembra un caso perso e irrecuperabile, un terreno con 15 capannoni e nulla attorno.

Avatar utente
peppe2994
Messaggi: 13401
Iscritto il: 17 maggio 2009, 11:52

Re: Cosa manca al parco per diventare il numero 1 in Italia?

Messaggio da peppe2994 » 18 febbraio 2020, 16:14

No, con la vegetazione sono stati fatti grandi passi avanti, ma evidentemente la pensiamo in modo diverso. Va benissimo così.

Rispondi

Torna a “MagicLand”