Gli amici di ThemeParkReview commentano i parchi italiani

Per discutere di Parksmania.it, il sito.
Avatar utente
Marco Bressan
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1137
Iscritto il: 8 aprile 2003, 12:59
Località: codroipo

Messaggio da Marco Bressan » 8 luglio 2005, 11:33

Crybio ha scritto:Evidentemente i paramteri europei differiscono da quelli americani..
Certamente, poi ho lavorato alla Disney, perciò la differenza la conosco bene.
Questo non vuol dire che il personale di Gardaland non sia gentile..
come traspare dal commento degli amici americani;

Il guest americano A VOLTE (la maggior parte della gente non è così pretenziosa neanche in America, per fortuna..) non accetta un gentilissimo e motivato rifiuto dal personale di un parco: lo giudica scortesia.... ho visto delle scene al di là del paradosso, a Disneyworld, e non mi sembra giusto che tutto debba essere adattato alla nostra cultura. Se una hostess non può cambiare un biglietto da un giorno, già usato, con uno da due giorni, per via dell'iva ecc..., non può e basta!!!! e se te lo dice con gentilezza è inutile dire che il personale di un parco non capisce...

Magoz
Marco Bressan
Moderatore della community

Avatar utente
elissa
Messaggi: 38
Iscritto il: 30 agosto 2004, 14:28
Località: Roma

Messaggio da elissa » 8 luglio 2005, 17:15

magodioz ha scritto:
Questo non vuol dire che il personale di Gardaland non sia gentile..
Magoz
C'è differenza tra essere gentili ed essere preparati ..risposte tipo:"non so" e "boh" non dovrebbero esistere!!..sempre che Gland voglia essere un parco internazionale!!te l'ho detto..a me va benissimo così!! :D anzi..ringraziamo il cielo che in Italia c'abbiamo almeno un 'paio' di parchi belli..
Però la concorrenza è la concorrenza!!..

E poi ti dico che ad esempio a Parigi ho trovato -anche italiani, sia inteso!!!!!- uno staff preparato e cortese e soprattutto...disposto a dare una mano e fare qualche piccola 'eccezione' anche dove non si poteva ufficialmente!!!!..un pò di flessibilità!! :wink:
Volendo tutto si può fare...anche se le regole sono le regole..per carità..

Avatar utente
Marco Bressan
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1137
Iscritto il: 8 aprile 2003, 12:59
Località: codroipo

Messaggio da Marco Bressan » 8 luglio 2005, 17:29

elissa ha scritto: uno staff preparato e cortese e soprattutto...disposto a dare una mano e fare qualche piccola 'eccezione' anche dove non si poteva ufficialmente!!!!..un pò di flessibilità!! :wink:
Volendo tutto si può fare...anche se le regole sono le regole..per carità..
... purtroppo la legge italiana ti dice che se vuoi cambiare un biglietto con un altro, non deve essere vidimato, oppure non deve essere già stato registrato come venduto, altrimenti paghi (il parco come società) due volte la SIAE. Da quello che ho capito volevano cambiare i biglietti con quello da due giorni, dopo aver visitato il parco, e non aver fatto in tempo a vedere tutto. Vorrebbe dire che la Siae per Robb & Elissa l'avrebbe pagata la dipendente che, chiudendo un occhio, gli avrebbe fatto il favore.
Le regole sono chiare, pese che vai, leggi che trovi... hai mai superato anche di poco i limiti stradali negli states? lo sceriffo ti sbatte sul cofano dell'auto, turista o no, e se rispondi cercando di giustificarti senza essere interrogato ti arresta, TURISTA O NO! (esperienza capitata ad amici di famiglia, con mia madre come testimone ad Orlando, andando ad EPCOT!).

Magoz
Marco Bressan
Moderatore della community

Avatar utente
Roberto Canovi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2463
Iscritto il: 24 dicembre 2002, 19:02

Messaggio da Roberto Canovi » 8 luglio 2005, 19:46

Secondo me ci si sta fossilizzando su un solo particolare relativo al giudizio proposto da Robbe Elyssa...
In ogni caso, a prescindere dal biglietto/non biglietto, hanno detto tante altre cose su cui magari si potrebbe riflettere e ragionare per trarre magari qualche insegnamento per il futuro...
Roberto Canovi
Moderatore della community

Avatar utente
Marco88
Messaggi: 104
Iscritto il: 27 giugno 2003, 20:13
Località: Costa Volpino (BG)

Messaggio da Marco88 » 9 luglio 2005, 19:52

Io invece continuo a ripensare a questa frase:

What do you expect from a park that calls it's Vekoma Corkscrew "Magic Mountain?" Very fitting!!!

:(

Avatar utente
Marco Bressan
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1137
Iscritto il: 8 aprile 2003, 12:59
Località: codroipo

Messaggio da Marco Bressan » 10 luglio 2005, 12:44

Marco88 ha scritto:Io invece continuo a ripensare a questa frase:

What do you expect from a park that calls it's Vekoma Corkscrew "Magic Mountain?" Very fitting!!!

:(
Ma è proprio questo atteggiamento che mi da fastidio....

Fine dei Post! Magoz
Marco Bressan
Moderatore della community

Avatar utente
elissa
Messaggi: 38
Iscritto il: 30 agosto 2004, 14:28
Località: Roma

Messaggio da elissa » 11 luglio 2005, 11:29

magodioz ha scritto: ... purtroppo la legge italiana ti dice che se vuoi cambiare un biglietto con un altro, non deve essere vidimato, oppure non deve essere già stato registrato come venduto, altrimenti paghi (il parco come società) due volte la SIAE. Da quello che ho capito volevano cambiare i biglietti con quello da due giorni, dopo aver visitato il parco, e non aver fatto in tempo a vedere tutto. Vorrebbe dire che la Siae per Robb & Elissa l'avrebbe pagata la dipendente che, chiudendo un occhio, gli avrebbe fatto il favore.
Le regole sono chiare, pese che vai, leggi che trovi... hai mai superato anche di poco i limiti stradali negli states? lo sceriffo ti sbatte sul cofano dell'auto, turista o no, e se rispondi cercando di giustificarti senza essere interrogato ti arresta, TURISTA O NO! (esperienza capitata ad amici di famiglia, con mia madre come testimone ad Orlando, andando ad EPCOT!).Magoz
Mettere a paragone leggi di un parco e leggi di uno stato mi pare eccessivo!!..comunque..per fortuna mia anche tra i terribili cops ci sono persone più umane!!eheh... :lol:
A parte sta cosa..stavolta un biglietto ne sarebbe valso...perdere qualche euro(e mi riferisco al parco, non alla dipendente!!!), sarebbe stato meglio di una brutta recensione internazionale!!!!!!!! :cry:
Non che il parere dei due sia sacro..anche io ci sono rimasta male...però!!..è anche vero che io me le leggo le recensioni di parksmania prima di andare in un parco...e...bè..mi fido!!..stessa cosa potrebbe succedere per i lettori di TPR...no?

Avatar utente
Folletto
Messaggi: 213
Iscritto il: 13 luglio 2003, 16:31
Località: Prov. Pavia

Messaggio da Folletto » 15 luglio 2005, 23:42

Forse si aspettavano meno gente alle code...
Forse pensavano fosse piu' piccolo...
Forse credevano ci fosse un'attrazione da trasporto...
Troppi forse, la certezza su cosa pensassero prima di Gardy non la sapremo mai, se non chiedendoglielo direttamente :)
Comunque, dove posso trovare il testo tradotto dato che per mia sfortuna non conosco la lingua...

In qualsiasi caso io ci vado spesso e non credo prendero' per oro colato la recensione di TPR, a me basta entrarci e sedermi che la magia mi "avvolge" ;-) ma, come dice Elissa, i potenziali guests che leggessero quanto scritto da R&E penso che inizieranno ad avere dubbi se fare una capatina nel nostro "parchetto" ... vabbe' che di code ce ne son gia' ma i visitatori non son mai abbastanza, piu' ingressi=piu' soldi=piu' investimenti=nuove attrazioni, ma questo lo sappiam molto bene tutti.
Heeeeeeyy, Parksmania
Uh ah
I wanna knooooow if you'll be my site!

Avatar utente
Silvia Forghieri
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1417
Iscritto il: 21 agosto 2003, 10:35
Località: Como
Contatta:

Messaggio da Silvia Forghieri » 29 agosto 2005, 21:41

Gli amici di ThemeParkReview hanno pubblicato alcune foto ed altri commenti sui parchi che hanno vistato durante il loro tour europeo.
Ecco i link per:
Movie Studios
Gardaland
Mirabilandia
Silvia Forghieri

Redazione Parksmania.it

Rispondi

Torna a “Il sito Parksmania.it”