Alcune riflessioni e critiche.

Il forum ufficiale italiano dedicato al videogioco Roller coaster tycoon 3.
Rispondi
Passato_83
Messaggi: 5
Iscritto il: 13 febbraio 2011, 23:59

Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Passato_83 » 14 febbraio 2011, 1:24

Sono circa 4 mesi che me ne sto a Toronto (Canada) per studio/lavoro. In questo freddo inverno (-20...feels like -30) ho deciso di comprare un gioco di strategia (gli unici "pìncionetti" per pc con i quali "pinciòno")...cerco nei vari siti di giochi per pc, le recensioni con i voti ai giochi; vedo uno spettacolare 8 distribuito a destra e a manca per RollerCoaster Tycoon 3.
"Fatta!"...mi sono detto.
L'ho installato qualche giorno fa.
Premetto che non sono un novellino di giochi di strategia: come già detto è l'unica tipologia di gioco che mi piace e penso di essermeli "passati tutti". :D

Ma veniamo al dunque partendo dal mia giudizio, senza altri preamboli. Credo sia uno dei giochi più sopravvalutati che mi siano passati per le mani. Gioco che (per vari motivi che poi elenco), potenzialmente è sì da 8 ma che, nel mio personalissimo giudizio, raggiunge a malapena un 6 (essendo molto buono).

E' un gioco vecchio, è vero...però, in pochi punti, riassumo:

- I comandi (dal menù principale, a quelli banali del "cancella", fino a quelli più complessi per la costruzione degli edifici) sono assolutamente privi di una logica "on time", veloce, "furetta", scheggia. Credo abbiano usato i dadi per decidere se usare "tasto destro o sinistro", ctrl, shift e via dicendo. Davvero insopportabili.
- Totale discrepanza tra valori degli oggetti/coaster e prezzi
- Gestione economica: è un gioco gestionale. Nemmeno nel primissimo Sim City ho trovato una così grande difficoltà a gestire l'aspetto finanzioario di questo gioco:
- appena cominci un livello ti trovi da subito da pagare al mese 200 soldi per tre omini, 200 di ricerca, 65 di prestito...e incassi con al massimo di tutto (tante persone nel parco, ottimo giudizio, giostre tutte oltre l'80%)...200 soldi. E la cosa veramente vergognosa...è che passi il turno!! Quando mai si è visto in un gestionale che, con una perdita costante, "vinci"?
- quando ti va bene, arrivi a guadagnare i 50-100 soldi...per un breve periodo poi, senza alcun motivo (dato che la gestione è sempre la stessa e sempre accurata), cominci a perdere. Generalmente il parco ti porta ad avere una perdita costante di 40-80 soldi al mese. Non ha alcun senso.
- poi scopri i premi: e sono quelli che, effettivamente, ti fanno guadagnare (o perdere con le multe). Ho paura che gli sviluppatori, avendo paura di perdere i giocatori più distanti dai veri giochi gestionali, abbiano optato per questa triste via. Quella con il "premio" è, infatti, una gestione molto più diretta di uno studio sull'andamento economico del parco (e probabilmente hanno ragione, leggendo i commenti, anche in questo forum, di tutta quella gente che cerca i trucchetti
- la patetica scoperta (solo in questo forum, dato che devo ancora arrivare al livello in cui ti permettono di farlo), che con i biglietti d'ingresso, arrivi ad avere soldi, praticamente infiniti. Per accontentare quelli che si sentono più "architetti di grandi parchi", piuttosto che Taycoon. E quindi giù valanghe di soldi con cheat, o con con queste pecche del gioco stesso. Conferma di questa tendenza è la scelta di inserire la modalità di gioco "soldi infiniti". Appena letto in una recensione di questa "novità" non presente nel secondo RCT, mi sono detto "qui c'è puzza di gioco di serie B".
Insomma...meglio aver un parco bellissimo costruito con soldi facili, piuttosto che avere un parco che, economicamente, giri bene e che con i soldi ti conquisti ogni singola nuova "bellezza".
- ogni singola attrazione non ha un grafico con gli andamenti economici. Che ce ne faccio del "guadagno totale" se non riesco a capire i periodi di guadagno/perdita dell'attrazione stessa? Come faccio a capire se, effettivamente, guadagno di più o di meno, se l'attrazione è in buone condizioni? Dovrei, forse, accontentarmi del numero di visitatori totali del parco? Oppure perchè me lo dice la "tendina"? Suvvia...
- eventi atmosferici: non è possibile che l'unica attrazione che guadagni quando piove siano i baracchini delle informazio e degli ombrelli. Non ha alcun senso che nel parco ci sia lo stesso numero di persone di quando c'è il sole. Se piove la gente non va al Luna Park. Oppure ci va e devo avere la possibilità di scegliere tra delle attrazioni "coperte" e non. Magari variandone il prezzo di acquisto. Non si può leggere che "io con la pioggia non salgo nell'ottovolante". Io rispondo: "tu con la pioggia non ci vai proprio, al parco!"
- impossibilità, da subito, di poter avere un biglietto d'ingresso. Vabbè...credo che non servano commenti.
- è ridicola la discrepanza tra: costo di gestione delle strutture, costo della manodopera e incassi...assolutamente tendente al negativo.
- poi qualcuno mi spiega perchè se una giostra guadagna 80-90 soldi all'ora (al netto delle spese), dopo 33 anni ( guardando nel già citato inutile dato dei "profitti totali") ha guadagnato solo 4000 soldi? Bah...

In sostanza...non è stato sviluppato facendo attenzione al principe dei fattori di un gestionale: causa effetto.
Quindi, per vincere, è un po' come giocare a tetris: per raggiungere l'obiettivo devi "incastrare" i soldi a disposizione (premi, strutture già presenti vendendole, mutuo, ecc...). In quale impresa si è visto che, per finanziarsi, si è costretti a vendere il capitale fisso? E tutto questo devi farlo il prima possibile...prima che tutto il baraccone ti porti a perdere il denaro. (Mi ricorda l'ultimo schema di Caesar IV, in cui, irrealisticamente, devi raggiungere tutti gli obiettivi economici il prima possibile perchè sai già che, altrimenti, la fiducia di Cesare nei tuoi confronti, non sarà abbastanza, poichè in costante discesa...)

Ma chissà...magari devo ancora capire come si giochi. Ma rispondete ad una domanda, giusto per capire se vale la pena continuare a studiare il gioco: qualcuno di voi è riuscito nei primi livelli (senza trucchi) ad avere incassi di 500- 1000 o più soldi al mese? Oppure...qual è il massimo incasso mensile? Pensate...ancora non ho capito quali siano le potenziali proporzioni d'incasso. Sarò stupido ma, per me, un vero gestionale queste cose te le farebbe capire nel tutorial...e il tutorial di come si costruisce il trenino, la casettina, l'alberelletto e le stupidaggini da architetti mancati, le lascerebbe a delle espansioni...le lascerebbe ai nerd da software grafica, alla diffusione in rete, ecc...

Purtroppo, con il passaggio in 3D, ho visto un crollo sulla qualità dei gestionali (Caesar IV, Sim City, e tanti altri...). Gli sviluppatori hanno inseguito la grafica lasciando perdere il cuore dei giochi stessi (una metafora della sinistra politica italiana, scusate la digressione che m'è venuta in mente ora...XD)

Detto questo...vado a dare un'ultima possibilità a RCT 3.
Ultima modifica di Passato_83 il 14 febbraio 2011, 6:37, modificato 1 volta in totale.

Passato_83
Messaggi: 5
Iscritto il: 13 febbraio 2011, 23:59

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Passato_83 » 14 febbraio 2011, 4:17

...riferendomi all'ultima possibilità concessa a RCT 3 (sono al 4° o 5° livello - non ricordo - della modalità "carriera", quella dei "mostri", per capirci...): 450 persone nel parco, 850 di valutazione, 2 manovali e 2 meccanici (pagati tutti il minimo salariale) comprendendo un piccolo ottovolante, scienza pagata a soli 50 soldi, 4 giostre messe incroce (tutte con biglietti al prezzo giusto più alto, con il numero giusto di vagoni - controllando singola giostra, osservando cliente per cliente - e con affidabilità all'80% come minimo), spettacoli di fuochi da 20 soldi, alberi e decorazioni ovunque e continuo a perdere dai 50 ai 150 soldi al mese come minimo. Alcuni mesi arrivo ad avere oltre le 500 persone e ad avere incassi di biglietti pari a 25 soldi (venticinque). La cosa divertente è che, per circa un anno mi è andata bene, poi, raggiunti con fatica i 350 soldi decido di fare la pubblicità nazionale: da lì il declino. Logico, no?

Assurdo credo sia l'aggettivo giusto.

Illuminatemi anche se, credo, la mia breve ma intensa esperienza di gioco con RCT 3, si conclude qui.

Avatar utente
Enrico Mocci
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1350
Iscritto il: 19 settembre 2004, 8:33
Località: Lago di Garda

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Enrico Mocci » 14 febbraio 2011, 8:09

Hai provato ad inserire chioschi e negozi di gadget? Un parco trae una buona fetta dei propri guadagni proprio dalla vendita di food&beverage e gadget...Riempi il parco di chioschi e vedrai come saliranno i guadagni!
Enrico Mocci
Moderatore della community

Passato_83
Messaggi: 5
Iscritto il: 13 febbraio 2011, 23:59

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Passato_83 » 14 febbraio 2011, 8:23

Eh...c'ho provato...ma alla fine risultano essere una causa del declino. Ho provato tutti posizionamenti... Ritento?

Avatar utente
Enrico Mocci
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1350
Iscritto il: 19 settembre 2004, 8:33
Località: Lago di Garda

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Enrico Mocci » 14 febbraio 2011, 9:59

Evita di mettere i chioschi di cibi e/o bevande vicino alle attrazioni che possono causare malessere, matti panchine e lampioni nei pressi dei chioschi, metti i negozi all'ingresso del parco ed all'uscita delle attrazioni...in teoria così qualcosa inizierai a guadagnare. Magari sistema i chioschi in modo da avere vicino dei laghetti, delle fontane, una bella atmosfera insomma, e magari anche dell'animazione nei paraggi, così la gente spende meglio
Enrico Mocci
Moderatore della community

belludentro
Messaggi: 1291
Iscritto il: 25 settembre 2009, 19:34

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da belludentro » 14 febbraio 2011, 12:56

se hai installato solo la base e non le espansioni la gente preferisce girare inutilmente nel parco invece che salire sulle giostre...installando gli aggiornamenti o le espansioni allora la gente andrà al parco per salire sulle giostre e i tuoi guadagni saliranno alla grande

Passato_83
Messaggi: 5
Iscritto il: 13 febbraio 2011, 23:59

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Passato_83 » 14 febbraio 2011, 19:35

Cioè...se quello che stai dicendo è vero...il gioco mi finisce dritto dritto ultimo nella classifica dei giochi!! :D Cioè...per poter giocare...devo comprarmi le espansioni? Siamo al delirio! XD

Stig
Messaggi: 4926
Iscritto il: 2 luglio 2009, 12:42

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Stig » 14 febbraio 2011, 20:03

allora se hai le espansioni metti le piscine e falle pagare 5 euro a ingresso...vedi come diventi ricco!

Avatar utente
xDamyx
Messaggi: 317
Iscritto il: 17 gennaio 2011, 13:23
Località: Treviso

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da xDamyx » 15 febbraio 2011, 0:13

io i rollercoaster tycoon li ho passati e "consumati" tutti... mi sento in grado di dare un'opione utile

In riferimento a Rollercoaster Tycoon 3, condivido in parte l'opinione di passato_83...
sono d'accordo che al gioco manca qualche funzionalità per essere definito un gioco di strategia, tuttavia mano a mano che si conosce il gioco, i vari "metodi" per guadagnare si trovano :wink:
Detto sinceramente, seppure la gestione del parco sia sostanzialmente la stessa... trovo più interessanti dal punto di vista strategico i primi 2 rollecoaster tycoon... ho trovato più difficoltà nel finirli rispetto al 3, che come si può ben vedere è stato progettato con l'intenzione di migliorare il solo aspetto grafico

Io attualmente gioco al 2 con entrambe le espansioni, su scenari che trovo in giro per internet, mentre il 3 lo uso solo per passatempo, costruisco coasters nella modalità illimitata solo per il lato estetico.

Io lo definisco un buon gioco, ma non all'altezza dei precedenti...
L'unica cosa che veramente non perdono al gioco è il motore grafico, avrete notato che con parchi molto grandi e complessi il gioco scatta parecchio a prescindere dal computer...
questo succede perchè non supporta la struttura dual o più core dei processori attuali!!!!!!
..Non è tempo per noi e forse non lo sarà mai.. :) [Ligabue]

Passato_83
Messaggi: 5
Iscritto il: 13 febbraio 2011, 23:59

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Passato_83 » 15 febbraio 2011, 19:49

Quante conferme alle mie teorie! :D

Avatar utente
Rct2
Messaggi: 485
Iscritto il: 3 settembre 2007, 19:39
Località: Ladispoli (Rainbow Magicland)

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Rct2 » 16 febbraio 2011, 22:41

Per quanto mi riguarda se gioco a RCT3 costruisco in modalità illimitata perchè preferisco costruire che guadagnare :mrgreen: sarò io strano ma non mi sono mai messo a terminare i livelli( sono arrivato al secondo della versione base e mi sono fermato). Il bello di Rct3 secondo me va ricercato nella possibilità di costruire un parco da 0 (con un budjet illimitato o non) e di cercare di perfezionarlo nei minimi dettagli con cso, ctr cfr etc.... se dovessi giocare a un gestionale "serio" aprirei sim city 4 e "guadagnerei" simoleon a palate :mrgreen: Ovviamente questa è una mia opinione da giocatore che vede il parco come un' opera d'arte di cui andare fiero per la cura con cui è stato creato e non per i profitti! Devo dire che ci sono anche certi aspetti un po' strani tipo che il parco non chiude mai (il tempo di chiusura non esiste) e ti ritrovi a volte che il primo visitatore rimanga per anni nel parco!!

Stig
Messaggi: 4926
Iscritto il: 2 luglio 2009, 12:42

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da Stig » 21 febbraio 2011, 13:10

Rct2 ha scritto:ti ritrovi a volte che il primo visitatore rimanga per anni nel parco!!
Quanto vorrei essere un visitatore parchi di RCT3 :lol: :lol:

Avatar utente
peppe2994
Messaggi: 13616
Iscritto il: 17 maggio 2009, 11:52

Re: Alcune riflessioni e critiche.

Messaggio da peppe2994 » 2 marzo 2011, 15:15

Se devo essere onesto io RCT 3 non lo ho mai usato in modalità carriera :lol: :lol: :lol:
Per me RCT 3 è un modo di dare libero sfogo alla fantasia niente di più,il fatto che sia un gioco gestionale non lo ho mai considerato :lol: :lol: .

Rispondi

Torna a “Roller coaster tycoon 3”