Sviluppi futuri del parco

Forum dedicato alle discussioni su Mirabilandia.
Rispondi
mauro br
Messaggi: 811
Iscritto il: 1 giugno 2007, 2:42
Località: Brindisi

Il futuro del parco

Messaggio da mauro br » 5 ottobre 2010, 23:07

Leggendo il topic della novità 2011, pensavo che personalmente mi piacerebbe parlare non tanto della novità del prossimo anno o del 2012 e così via... ma dei piani a lungo termine per il parco, se ci sono.
Anche se magari è una domanda che non avrà risposta, sarei davvero curioso di sapere se la proprietà ha dei piani a lungo termine per questo parco (che adoro), o se si deve buttare qualche novità ogni uno, due anni, investendo il minimo indispensabile per non far pensare al disinteresse per il parco.
Nei prossimi 10 anni la Parque Reunidos cosa pensa di fare di Mirabilandia? Vuol far diventare il parco uno dei migliori in europa, vuole tirare avanti investendo il minimo indispensabile ottenendo il maggior profitto possibile, pensa di non investire più di tanto perchè tra qualche anno venderà il parco...ecc....?

Questo perchè io, ad oggi, dopo 4 anni (sbaglio?) e 3 novità, questo piano non lo vedo.
Reset è un'idea della vecchia proprietà, Ispeed è stata un'esigenza improrogabile, vista la fine di Sierra Tonante. Un anno senza novità, dopo un investimento come Ispeed io lo vedo in modo tutt'altro che malvagio, ma la tematizzazione si doveva completare e non è stato fatto. Ora si prospetta una novità 2011 "simpatica", ma niente di entusiasmante e la risposta alla "concorrenza" romana tra un paio di anni, mi pare di capire che avrà la stessa consistenza economica (5 milioni di euro).
Mi chiedo, quanta voglia di fare abbia la proprietà spagnola per il parco!!!
Tra 10 anni c'è l'idea di "rimodellare" il tutto, andando a romuovere, ad esempio, alcune vecchie attrazioni, sistemandone altre (tipo autosplash), coprire alcuni difetti di tematizzazione (Reset e Ghostville), creare tematizzazione dov'è assente?

Mi piacerebbe davvero parlare di questo, anche solo leggere pareri di gente che ne sa tanto di parchi, come i vari Canovi, Maurizio, ecc...

Stig
Messaggi: 4923
Iscritto il: 2 luglio 2009, 12:42

Re: Il futuro del parco

Messaggio da Stig » 6 ottobre 2010, 14:09

secondo me mirabilandia tenderà a migliorare.Il parco sta evolvendo bene e attrazioni di alto livello vengono piazzate con più frequenza!Dopo katun,sono passati un bel po di anni prima di un attrazione di alto livello(sono stati messi family adventure,music,monosaurs e nuove attrazioni bimbopoli),come reset nel 2008 e Ispeed nel 2010,nel 2011 un coaster nuovo in Italia e nel 2012 una grande attrazione!Dopo il 2012 sicuramente faranno un anno di riposo,poi un'attrazione media e infine un altra di alto livello e cosi via.

Avatar utente
Lelinus
Messaggi: 1198
Iscritto il: 12 aprile 2005, 19:57
Località: Pisa (Provincia)

Re: Il futuro del parco

Messaggio da Lelinus » 6 ottobre 2010, 15:55

Argomento interessante ;)
Personalmente, visto gli sviluppi di altri parchi e la nascita di nuovi, credo ( o meglio, spero :wink: ) che Mira voglia differenziarsi con la sua offerta in modo netto dal resto della concorrenza; mi spiego meglio...
Il parco gardesano è pressocchè family oriented, tematizzato ma disomogeo in quanto, come detto più volte, si parla spesso di attrazioni tematizzate e non aree vere e proprie (tranne poche eccezioni); il nuovo parco romano invece sembra puntare a qualcosa di più, con vere e proprie aree tematiche e attrazioni che, sulla carta, risultano anche thrill...
Mira non ha tematizzazione, tranne alcune aree ristrette ma negli ultimi anni ha investito su attrazioni davvero di buon livello e anche discretamente tematizzate. Lo reputo un parco che può puntare su attrazioni sempre più extreme, visto il buonissimo riscontro che ha avuto il nuovo coaster. Mi piace considerarlo l'unico parco in grado di poter offrire coaster (ma spererei anche flat ride) di importanza europea, come lo è stato e lo è tutt'ora Katun.
Se anche per i prossimi coaster/novità ci sarà un buon riscontro con incremento di guest ed entrate, spero che il parco voglia seguire questa via sempre più "thrill" :)

Parky
Messaggi: 2401
Iscritto il: 12 gennaio 2007, 10:29
Località: Roma

Re: Il futuro del parco

Messaggio da Parky » 6 ottobre 2010, 16:40

Caro Mauro, i timori da te sollevati, almeno a giudicare da quanto si è visto in questi anni, sono più che giustificati.
Facendo un parallelo con il meglio offerto dalla concorrenza internazionale, si potevano considerare i due maggiori parchi italiani, tenendo in considerazione le ovvie proporzioni, come la disneyland e il six flags italiano. Perché Gardaland più family-oriented punta molto sulla tematizzazione, mentre Mirabilandia sulle emozioni forti. Fin qui tutto chiaro.
Però quanto più si avvicina Gardaland alla magia e alla ricerca della perfezione disneyana di quanto invece non fa attualmente Mirabilandia verso quello che è uno dei riferimenti thrill mondiali? Ok, Mira possiede due eccellenti coaster, ma mi viene da ridere quando penso al numero sempre più considerevole di roller-coaster, fra l'altro estremi, presenti nei due principali parchi inglesi o in altre realtà come quella belga della catena waliby. Tutto il resto è fuffa: zero flat-ride decenti, due sole dark-ride di cui una di chiaro stampo itinerante e due soli, ripeto, due coaster seppur ben fatti ma realizzati a circa dieci anni di distanza dall'altro. Ed ora dopo un anno di buio totale, con cosa si presentano? Con un doppio family-coaster? Prevedo tempi durissimi, ma non circostritti al parco ravennate, bensì a tutto il panorama italiano. Molto bello Rainbow Magicland, ma dopo secoli di aspettative, presentarsi con quei due coaster così miseri nel percorso, mi sembra l'ennesima occasione mancata. Forse le cose cambieranno in futuro ma al momento la famosa cultura del divertimento non sembra aver attecchito come da altre parti nella nostra amata penisola.

iSpeed
Messaggi: 268
Iscritto il: 9 settembre 2008, 13:02
Località: Roma

Re: Il futuro del parco

Messaggio da iSpeed » 6 ottobre 2010, 17:40

Se veramente nel 2012 proporranno il coaster che è stato annunciato in un altro forum, credo che si muoveranno proprio come suggerito da qualcuno di voi

Avatar utente
SH989
Messaggi: 1760
Iscritto il: 3 luglio 2009, 12:54

Re: Il futuro del parco

Messaggio da SH989 » 6 ottobre 2010, 19:05

ossia?
Immagine

iSpeed
Messaggi: 268
Iscritto il: 9 settembre 2008, 13:02
Località: Roma

Re: Il futuro del parco

Messaggio da iSpeed » 6 ottobre 2010, 19:22

Sorta di Poseidon, o comunque un coaster che va sull'acqua.. Speriamo

Avatar utente
SH989
Messaggi: 1760
Iscritto il: 3 luglio 2009, 12:54

Re: Il futuro del parco

Messaggio da SH989 » 6 ottobre 2010, 19:33

dove ne hanno parlato?
Immagine

Avatar utente
strada
Messaggi: 288
Iscritto il: 15 marzo 2010, 20:06

Re: Il futuro del parco

Messaggio da strada » 6 ottobre 2010, 20:28

Da quello che ho sentito trapelare al parco si pensa per un coaster che va sull'acqua e un esempio di questo tipo mi hanno detto che è in germania quindi credo sia veramente poseidon!!!!
Ultima modifica di strada il 6 ottobre 2010, 21:38, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
SH989
Messaggi: 1760
Iscritto il: 3 luglio 2009, 12:54

Re: Il futuro del parco

Messaggio da SH989 » 6 ottobre 2010, 20:35

Vadi? :cry:
Immagine

Stig
Messaggi: 4923
Iscritto il: 2 luglio 2009, 12:42

Re: Il futuro del parco

Messaggio da Stig » 6 ottobre 2010, 20:38

devono stare attenti con il water a tematizzarlo bene perchè metà della sua riuscita consiste proprio in quello!

mauro br
Messaggi: 811
Iscritto il: 1 giugno 2007, 2:42
Località: Brindisi

Re: Il futuro del parco

Messaggio da mauro br » 7 ottobre 2010, 15:32

Ok per le prossime novità, ma il discorso che volevo fare era a più ampio raggio.
Novità quest'anno, grande novità tra 2 anni, pausa il successivo. Ok, ci può stare...
Ma si tratta di novità fatte tanto per fare, o c'è un progetto dietro?
Come vede la proprietà il parco tra 10 anni? Che aspirazioni/ambizioni hanno?
Sono stato per la prima volta a PortAventura questa estate. Che dire, il parco a me è piaciuto davvero, ma soprattutto si intuivano bene le aree tematiche. Ogni area ha la sua grande attrazione ed una serie di attrazioni minori intorno.
Io sinceramente non riesco a individuare un filo logico che possa collegare l'area dei "motori" di Mirabilandia con quella Maya o con quella di New York. Così come non riesco a comprendere un'area che, seppur tematizzata ad un buon livello, presenti solo un'attrazione.

Se io fossi la proprietà del parco farei un discorso del tipo: prevedo questa somma di entrate nei prossimi 10 anni, questa somma di uscite. Se in 10 anni posso investire 5-6-7-10 milioni all'anno, tra 10 anni con 50-60-70-100 milioni voglio arrivare quì. Creo una coerenza tematica, penso allo smantellamento di alcune attrazioni, completo la tematizzazione di alcune aree, anche con l'istallazione di nuove attrazioni.

Voglio dire: se devo creare 4-5 aree ben distinte, 2 attrazioni di primissimo livello che possano essere il simbolo di un'area le ho: da una parte Katun, dall'altra Ispeed. Tra 10 anni penso di investire intorno a queste 2 zone e inserire almeno il terzo grande coaster/attrazione che possa essere l'emblema di un'altra zona da sviluppare successivamente.

Questi piani ci sono, ci sono e vengono tenuti nascosti, non ci sono proprio?

Parky
Messaggi: 2401
Iscritto il: 12 gennaio 2007, 10:29
Località: Roma

Re: Il futuro del parco

Messaggio da Parky » 7 ottobre 2010, 15:46

La terza che hai detto. Mirabilandia è nato male ed ora si è corso ai ripari con buone installazioni ogni anno. Ma si investe in base alla moda del momento senza un vero piano regolatore e senza seguire un filo logico. Solo due parchi seguono invece la filosofia alla quale auspichi tu, ossia Miragica e il futuro Magicland. Purtroppo le strutture italiane sono troppo modeste e come sempre ci ritroviamo ad inseguire piuttosto che ad esserne il riferimento.

lakeofire
Messaggi: 1197
Iscritto il: 13 luglio 2008, 18:02

Re: Il futuro del parco

Messaggio da lakeofire » 7 ottobre 2010, 17:29

Anch'io concordo sul fatto che Mira deve puntare su attrazioni di alto livello, estreme o meno, e non tanto sulle aree o sulla tematizzazione.
Rainbow e Miragica puntano alla tematizzazione, Gardaland è quello che è e punta molto sulle famiglie.

Mira a mio avviso deve lasciar stare la tematizzazione perchè è troppo indietro e troppo messa male. Dovrebbe spendere troppi soldi e troppo tempo per avviare un progetto. Quindi deve puntare sulle attrazioni di livello. Reset ed iSpeed sono due buone scelte. Con questo non vuol dire trascurare le famiglie o altro (anche se Mira secondo me ha bisogno di un altro coaster con la C maiuscola entro breve tempo) perchè tra le varie mosse da fare secondo me ci sarebbe anche da costruire un teatro come si deve e fare spettacoli di qualità (già Mamma Mia di quest'anno per me è molto molto bello).



In definitiva io mi immagino Mira tra 10 anni o più così com'è con altre attrazione di ottima qualità: un altro coaster, una dark ride, un teatro ecc.... anche se il parco non è diviso per aree vere e proprie (certo che alcune di queste nuove attrazioni si possono mettere in aree già presenti).

Stig
Messaggi: 4923
Iscritto il: 2 luglio 2009, 12:42

Re: Il futuro del parco

Messaggio da Stig » 7 ottobre 2010, 20:26

mira deve puntare sia su coaster che su attrazioni familiari.
Quindi tra 10 anni me la aspetto con almeno 2 o 3(compreso quello dell'anno prossimo)coaster di alto livello,qualche attrazione familiare e qualche restyling di quelle vecchie.

Rispondi

Torna a “Mirabilandia”