Differenza "giochi", "giostre" e "attrazioni"

Forum dedicato alle discussioni su altre tipologie di attrazione (ad esclusione di roller coasters e dark rides).
Avatar utente
MidMagic
Messaggi: 485
Iscritto il: 6 marzo 2010, 13:52

Re: Differenza "giochi", "giostre" e "attrazioni"

Messaggio da MidMagic » 19 giugno 2012, 17:41

Personalmente quando qualcuno (un comune mortale non parksmaniaco) mi parla di giostre mi viene spontaneo pensare alle macchine che si trovano nei Luna Parks, anche se preferirei che si definisse "giostra" una flat ride (a proposito, come tradurreste flat ride??? ;) Macchina atta a creare divertimento in chi ne fruisce, differente da ottovolanti, montagne russe e dark ride) che, come qualcuno già diceva, compie il classico movimento di rotazione, (come i Caroselli e in senso esteso anche attrazione come il "Musik Express" da Luna Park). Propriamente la giostra è quella che si svolgeva durante i tornei medievali...
A mio avviso un'attrazione è una macchina collocata in un parco permanentemente attrezzato che presenti una propria tematizzazione. Per me sono attrazioni Rollercoasters, Dark Rides, Flumerides, Raftrides e comunque tutte quelle flat rides che siano stabili e tematizzate. Ikarus a Gardaland a mio parere era un'attrazione, ora a Miragica (con il nome di Condor) mi da tanto di "giostra" da Luna Park.
Per giochi non intendo nessuna delle macchine meccaniche succitate, nè tanto meno altre strutture da Parco o da Luna Park. Sono giochi i pupazzetti o le costruzioni...

In ogni caso mi sembra piuttosto complicato ascrivere un dato modello di ride alla categoria di "Giostra" o di "Attrazione", pertanto credo che tali termini vadano utilizzati in modo "convenzionale" all'interno di un discorso.
Vorrei vivere...Un'Avventura Senza Tempo!

Avatar utente
Heget
Messaggi: 39
Iscritto il: 20 giugno 2014, 11:47
Località: Padova

Re: Differenza "giochi", "giostre" e "attrazioni"

Messaggio da Heget » 24 giugno 2014, 11:47

Logicamente con chi è appassionato o mastica un po' di gergo parkmaniaco, utilizzo i nome specifici: una dark ride è una dark ride, un inverted coaster è un inverted coaster, ecc. ecc. (che poi le tipologie dei coaster sono tantissime :shock: ).

In generale invece faccio una distinzione, non legata alla tipologia tecnica gira/non gira:

- giostre: da luna park, sia itineranti che non, perché hanno una scarsa tematizzazione, non hanno un filo conduttore comune tra di loro, spesso sono facilmente trasportabili, hanno una capacità oraria molto bassa e comunque a livello tecnico non sono troppo avanzate (sebbene molte siano più tecnologiche di altre, ormai). A volte ispirano poca sicurezza.

- attrazioni: da parchi di divertimento stabili, tematizzate, frontiere di innovazione tecnologica o semplice meccanica stabile, portata oraria sostenuta. Per quanto un Ikarus può essere una giostra in un luna park, non lo si vedrà mai per l'ampiezza del giro, l'altezza e la sicurezza (che a me ispira rispetto alle copie dei Luna Park). Ispirano sicurezza.

- giochi: sì quelli da tavolo, quelli di gruppo, quelli con l'acqua. Non si adattano minimamente a nessuna tipologia meccanica.

- giostrine: eccolo il termine che uso per quelle che stanno nei parchi giochi dei bambini, senza nessun tipo di meccanica o automazione.

Ammetto che, in ambito di Gardaland, uso anch'io il temrine "montagne russe" poiché ormai, per i non appassionati, identifica le Magic Mountain. Ma se ci fate caso tutti gli altri coaster del parco vengono chiamati con il loro nome: Blu Tornado, Raptor. Logicamente se fossi al parco con voi chiamerei anche le Magic Mountain con il loro nome, ma purtroppo per tutti gli altri hanno "montagne russe" appiccicato addosso.

Rispondi

Torna a “Altre attrazioni”