[Riflessioni] - I tempi d'attesa

Discussioni di carattere generale sul tema dei parchi di divertimento.
Flad-Nag
Messaggi: 75
Iscritto il: 21 agosto 2006, 11:30
Località: Provincia di Monza e Brianza

[Riflessioni] - I tempi d'attesa

Messaggio da Flad-Nag » 13 settembre 2006, 13:49

Ciao a tutti! Se c'è una cosa che non sopporto è fare le code (in posta, al bar, in banca, all' A.S.L., al casello dell'autostrada...), soprattutto nei parchi divertimento (ma dai?!?! e a chi piace??!).

Mi chiedevo come i parksmaniaci passano questi momenti nel caso in cui per salire su un'attrazione bisogna aspettare anche mezz'ora, un'ora, due...

Io di solito mi porto qualcosa tipo settimana enigmistica, cruciverba o robe del genere: iniziamo a farli noi del gruppo, ma immancabilmente - e più o meno involontariamente - vengono coinvolte anche le altre persone...

voi che fate per non morire di noia aspettando il vostro turno sul vostro roller coaster preferito?

Ciao!
Flad
Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole,
e più non dimandare! (Dante, Inferno, Canto V)

Avatar utente
Fabio Ghiotto
Messaggi: 164
Iscritto il: 22 marzo 2003, 21:49
Località: Nottingham (UK)
Contatta:

Messaggio da Fabio Ghiotto » 13 settembre 2006, 13:57

In genere chiacchero coi miei compagni di viaggio e spesso (se la compagnia è giusta) non ci si accorge nemmeno del tempo che passa. Oppure si studia la cartina del parco (sempre che non sia un parco troppo ben conosciuto) per vedere quali attrazioni restano da fare e per progettare la meta successiva (e per progettare quali spettacoli vedere)
QuandoDesideriQualcosa,TuttoUniversoCospiraPerchèTuLaOttenga

Avatar utente
Enrico Mocci
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1350
Iscritto il: 19 settembre 2004, 8:33
Località: Lago di Garda

Messaggio da Enrico Mocci » 13 settembre 2006, 13:59

Si chiacchiera con gli amici ed il tempo vola via, come dice giustamente Fabio!
E poi, ammettiamolo, entrare in un'attrazione senza fare nemmeno un minuto di coda è piuttosto deprimente...un minimo di attesa ci vuole sempre, ti permette di apprezzare meglio l'attrazione, di desiderarla...salire direttamente rovinerebbe tutto. Questo è un mio parere ovviamente
Enrico Mocci
Moderatore della community

sanji5
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 settembre 2005, 13:51

Messaggio da sanji5 » 13 settembre 2006, 14:11

E poi ci sono delle code (che però devo ancora trovare) che vale la pena guardare! Comunque io di solito mangio :wink:

Avatar utente
Enrico Mocci
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1350
Iscritto il: 19 settembre 2004, 8:33
Località: Lago di Garda

Messaggio da Enrico Mocci » 13 settembre 2006, 14:14

sanji5 ha scritto:E poi ci sono delle code (che però devo ancora trovare) che vale la pena guardare!
Code molto piacevoli le ho trovate ad Europa Park per Poseidon, Atlantica e Matterhorn...a Gardaland non è male quella sei Corsari...a Disneyland son quasi tutte belle, come quella de I Pirati dei Caraibi odi Buzz!

In questi casi fa piacere anche solo rimanere in fila!!!
Enrico Mocci
Moderatore della community

Avatar utente
cleo
Messaggi: 45
Iscritto il: 7 marzo 2006, 9:36

Re: I tempi d'attesa

Messaggio da cleo » 13 settembre 2006, 14:16

Flad-Nag ha scritto: Io di solito mi porto qualcosa tipo settimana enigmistica, cruciverba o robe del genere: iniziamo a farli noi del gruppo, ma immancabilmente - e più o meno involontariamente - vengono coinvolte anche le altre persone...
Mi immagino le persone coinvolte nella risoluzione di un cruciverba mentre sono in fila ad aspettare, idea simpatica! :lol:

Personalmente, per scarsa pazienza, già davanti ad una fila di un'ora rinuncio.... anche tre quarti d'ora... diciamo che il mio massimo di resistenza è 30 minuti! Se la fila è sotto il sole, la soglia di resistenza diminuisce ulteriormente :roll:
Ma non essendo particolarmente amante delle attrazioni adrenaliniche, le code per le attrazioni più "tranquille" di rado arrivano a livelli insopportabili, e riesco così a salire sulla maggior parte (non tutte) delle attrazioni che mi piacciono :)

Avatar utente
Silvia Forghieri
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1417
Iscritto il: 21 agosto 2003, 10:35
Località: Como
Contatta:

Messaggio da Silvia Forghieri » 13 settembre 2006, 15:35

Personalmente dipende sempre dalle situazioni, dalle persone con cui sono in coda e, come già detto da altri, dal tipo di coda.
Se sono con un gruppo di parksmaniaci doc il tempo scorre velocemente chiacchierando del più e del meno o approfittando di quel tempo per discutere di cose del club o del sito.
Se sono con uno o due amici o familiari... la cosa diventa più tragica perchè prima o poi gli argomenti di conversazione si esauriscono e allora l'attesa diventa snervante.
Mi è capitato, anni fa, di scrivere le cartoline mentre ero in coda in un parco, oppure di "pranzare" mangiando i panini che avevo acquistato poco prima al bar.
In genere comunque tengo sempre nello zainetto o nel marsupio un libro o un giornale da leggere o dei cruciverba. Ovviamente, quando arrivo ad usare questo metodo è perchè sono proprio arrivata al limite di sopportazione delle code!
Quando ero ancora studentessa ho provato addirittura ad approfittare delle code per studiare e per fare qualche compito non troppo complesso :)
Silvia Forghieri

Redazione Parksmania.it

sanji5
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 settembre 2005, 13:51

Messaggio da sanji5 » 13 settembre 2006, 15:36

Tra poco in edicola: mille modi per usare una coda :lol:

Flad-Nag
Messaggi: 75
Iscritto il: 21 agosto 2006, 11:30
Località: Provincia di Monza e Brianza

Messaggio da Flad-Nag » 13 settembre 2006, 15:52

Silvia Forghieri ha scritto: Quando ero ancora studentessa ho provato addirittura ad approfittare delle code per studiare e per fare qualche compito non troppo complesso :)
:shock: :shock: :shock:

Non credo ci sarei riuscito! ;)

Comunque, sono d'accordo con chi dice che un minimo di coda non guasta, anzi, ti aiuta a gustare di più l'attrazione. La mia domanda però si riferiva ai casi in cui l'attesa diventa luuuuunga, e le chiacchiere con gli amici si esauriscono: non è che ogni coda io tiri fuori il cruciverba! :) Ad esempio, un paio d'anni fa, in una giornata di code interminabili a Gardaland (il parco delle code, lo conoscete? ;) ) abbiamo fatto il cruciverba solo due volte, aspettando per Fuga da Atlantide e... hem... per il Volaplano! (dove però abbiamo dovuto smettere, perchè l'intera coda era rimasta coinvolta da un gruppo di giovani che improvvisava canzoni di gruppo... così ci siamo messi a cantare anche noi!)

Ciauz,
Flad
Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole,
e più non dimandare! (Dante, Inferno, Canto V)

Avatar utente
Roberto Canovi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2463
Iscritto il: 24 dicembre 2002, 19:02

Messaggio da Roberto Canovi » 13 settembre 2006, 18:14

Normalmente ho sempre a tracolla il mio fido fucile a canne mozze con alla cintura 30 cartucce caricate a pallettoni.
Vi garantisco che anche se le persone in coda sono ben più di 30, ai primi due colpi si libera subito la coda... Con questo semplice sistema riesco a fare mediamente 13 attrazioni in un parco (in un paio di casi qualcuno capisce solo al terzo o quarto colpo).
Ok, è solo un sogno... diciamo che un vero parksmaniaco sa più o meno come muoversi, adottando magari quelle regole che abbiamo anche riportato nella sezione specifica del nostro sito. E poi chiaramente fa una selezione delle attrazioni da visitare in modo da non dovere mai trovarsi in una coda superiore all'ora. Ma soprattutto, il vero parksmaniaco visita i parchi nei giorni di bassa affluenza e quindi il problema non si pone proprio.
Roberto Canovi
Moderatore della community

Avatar utente
tax
Messaggi: 19
Iscritto il: 3 agosto 2003, 18:07
Località: Ravenna, Milano

Messaggio da tax » 13 settembre 2006, 22:24

Secondo me molto dipende dalla lunghezza della coda... 10 minuti volano via in un batter d'occhio, 15 - 20 sono accettabili, sopa i 30 diventa pesante, oltre un'ora non se ne parla nemmeno.
Poi ovvio... se andiamo in un parco in una giornata di altissima affluenza... beh, mettiamo il cuore in pace e armiamoci di pazienza!

Avatar utente
cleo
Messaggi: 45
Iscritto il: 7 marzo 2006, 9:36

Messaggio da cleo » 14 settembre 2006, 9:16

tax ha scritto: Poi ovvio... se andiamo in un parco in una giornata di altissima affluenza... beh, mettiamo il cuore in pace e armiamoci di pazienza!
Concordo, e a parer mio, piuttosto che visitare il parco in giornate che quasi sicuramente sono sovraffollate, rimando anche di un mese o più la mia visita, cercando di scegliere un giorno presumibilmente a bassa affluenza (mi affido ai consigli, all'esperienza e al buon senso)

Avatar utente
Andrew (Clamp81)
Messaggi: 282
Iscritto il: 25 novembre 2003, 14:20
Località: Verona

Messaggio da Andrew (Clamp81) » 14 settembre 2006, 14:00

Ragazzi qua manchiamo di fantasia. Ne deduco che molti di voi fin dalla prima infanzia abbiano passato troppo poco tempo con i Lego, la televisione, la radio, le carte da briscola, le foglie di parietaria, gli alveari di vespe, la biancheria intima di vostra sorella, le varie vite dei gatti e tutti gli altri innocui e sicuri giochetti utili solo ad ammonire e straziare il prossimo. Sarà che ho avuto la fortuna di crescere in campagna (sai che fortuna!!) o che essendo il più piccolo della contrada venivo quotidianamente bastonato dalla parte più frustrata del parentado o semplicemente sono nato così, ma se c'è una cosa che più mi piace nei parchi di divertimento è inventarmi come farmi passare il tempo durante la coda. Altro che cruciverba, cubo di Rubik (ma si chiamava così?), esame di Biochimica, sesso gastronomico e gioco della bottiglia! Una volta al Cinema Dinamico abbiamo intonato il coro delle vecchie canzoni dei cartoni animati: siamo partiti da "Capitan Harlock", siamo passati per "Ken il guerriero" e arrivati a "Pollon" tutta la coda cantava con noi. Il fondo l'ho toccato quando con i miei amici abbiamo giocato ad uno stupido passatempo insegnatoci a scuola dall'insegnante di musica che per la vergogna non vi sto nemmeno a spiegare. Ma altre volte è sufficiente dire al alta voce al tuo amico in coda con te "Hai ancora quella malattia che appena stai in mezzo alla folla ti viene da vomitare?" e prodezze simili.
Fletto i muscoli e sono nel vuoto!

Avatar utente
Roberto Canovi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2463
Iscritto il: 24 dicembre 2002, 19:02

Messaggio da Roberto Canovi » 14 settembre 2006, 18:55

:lol: :lol: :lol:
Roberto Canovi
Moderatore della community

fabio123
Messaggi: 7
Iscritto il: 10 agosto 2005, 14:47
Località: Casale Monferrato

Messaggio da fabio123 » 15 settembre 2006, 1:16

Nessuno è mai stato al Warner Bros di Madrid???
La coda più lunga che ho fatto è stata di 8/9 minuti... di sabato... in piena estate. Poco più di un mese fà :D

Rispondi

Torna a “Discussioni generali”