Roma Theme Parks

Forum dedicato alle discussioni sugli altri parchi in Italia.
Avatar utente
Edward.Kaiou
Messaggi: 95
Iscritto il: 26 settembre 2018, 15:20

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da Edward.Kaiou » 4 ottobre 2018, 15:41

Questo perché come dice il detto - ''Tanto spendi, tanto hai''...non fatemi ricordare il progetto iniziale di Terra Magica, ovvero come doveva essere inizialmente Rainbow Magicland che sclero, quello si che era un parco fatto per bene...ma avanti diciamocelo con 300 milioni la Disney arriva a creare 3 attrazioni per dire, e forse neanche che 3...ma veramente con quella somma potevano creare un parco e pretendere di essere competitivi? Illusioni e solo illusioni, io non sono mai riuscito ad andare all'estero per tanti motivi, ma conto di andarci appena potrò, ma ho visto tanti video, tanti articoli, e diciamocelo la differenza è eccessiva e si nota. Inoltre voglio aggiungere, che loro ovvero i vari gestori dei parchi di Roma, non devono fare qualcosa per accontentare il romano (perché se il pubblico romano medio è quello tipico che ama mettersi in mostra al parco e simile è tanto meglio che si faccia da parte) ma bensì il mondo...io vivessi all'estero non verrei mai a Roma per vedere questi parchi, ma difficilmente verrei in Italia per vedere un solo parco italiano, ma vedrei ben altro (e io sono una persona che a ogni viaggio devo andare per forza di cose in un parco sennò non sono soddisfatto), quindi...rendiamocene un pò conto che le cose non vanno, ma non solo a Roma eh, un pò ovunque qui in Italia.

Avatar utente
APEMAN
Messaggi: 2436
Iscritto il: 11 febbraio 2010, 13:06

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da APEMAN » 4 ottobre 2018, 17:06

Sbirulino ha scritto:
alexxx1209 ha scritto: Non penso che il romano medio ami le giostre, il romano medio ama molto di più bagnarsi e mettersi in mostra.
Questo è vero.
APEMAN ha scritto: Il mio discorso potrebbe suonare esterofilo, ma recentemente ho letto che il 55% degli italiani non è mai stato in un altro paese europeo, come dato lo trovo agghiacciante....
Si ok però non credo che quelli che decidono di aprire un parco a tema non abbiamo mai visitato un parco tematico almeno in europa.
Quindi perchè in Italia i parchi a tema aprono e fanno impallidire? Perchè li gestiscono malissimo? Colpa della cultura (inesistente) del divertimento italiano?
Una delle ragioni fondamentali della qualità degli ultimi parchi aperti in Italia, è che dietro non c’erano imprenditori con un progetto ben chiaro e soprattutto a lungo termine, sicuramente no, io ho visto solo finanzieri interessati ad investimenti con ritorni immediati, e magari con la possibilità di rastrellare qualche bel finanziamento pubblico o sgravi fiscali, il che non sta ad indicare niente di illegale, semplicemente vorrei dire che se sei interessato solo o soprattutto, al profitto, costi quel che costi, anche se devi sacrificare qualcosa a livello di qualità ....
Die Familie Mack ist der beste! Europa Park N°1

Avatar utente
elvis
Messaggi: 553
Iscritto il: 18 luglio 2010, 22:03
Località: Sant'Agata Bolognese(BO)

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da elvis » 4 ottobre 2018, 21:31

alexxx ha scritto"Io sinceramente conosco tante persone che non amano i parchi, schifano Rainbow, ma hanno amato Disneyland Paris"
non è sempre così,dei miei amici a Tokyo per lavoro hanno fatto un giro al Tokyo DisneySea per caso,questo il commento:
"ma si dai tipo Gardaland,tanto son tutti uguali" :shock:
e per mè gli italiani son tutti così,potete aprire tutti gli Islando of adventure che volete che intanto il risultato è lo stesso qui da noi.
Non c'entra la qualità del parco ma i gusti(diversi)di noi italiani.
Infatti la Disney ha scelto il nord-europa e non il "bel paese"per questi motivi.
Capisco anche gli imprenditori che si chiederanno:perchè devo aprire un mega super parco stile Efteling che intanto non ci viene nessuno?

Avatar utente
Edward.Kaiou
Messaggi: 95
Iscritto il: 26 settembre 2018, 15:20

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da Edward.Kaiou » 4 ottobre 2018, 22:48

Però c'è anche da dire se c'è ancora questa dilagante ignoranza di contestualizzare che i parchi siano solo per bambini e non si tenta di fare veramente qualcosa di nuovo, l'Italia rimarrà sempre ferma a decadi addietro, e se non ci sono finanziatori che veramente se ne intendono di queste cose, la cultura sui parchi in Italia non arriverà mai! Ma l'italiano medio è ignorante, e i finanziatori sono solo pigri e non ci provano, e difatti poi ci ritroviamo dei progetti che si rivelano dei flop...anche se io spero sempre che la situazione migliore, ma a vivere sempre di speranze poi uno si scoccia...

zavandor
Messaggi: 1667
Iscritto il: 20 aprile 2011, 16:34

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da zavandor » 5 ottobre 2018, 10:05

Non dimentichiamoci come sono nati i parchi romani.
Se Rainbow Magicland avesse aperto un anno dopo, con tutte le attrazioni funzionanti, adesso staremmo parlando di una situazione completamente diversa. La gestione dell'anno di apertura è stata a dir poco fallimentare. Ricordo che sulla pagina Facebook, il giorno prima dell'inaugurazione qualcuno chiese se le attrazioni sarebbero state tutte funzionanti e la risposta fu sì. Io all'apertura c'ero, funzionava un terzo delle attrazioni e un blackout ha causato la chiusura del parco nel primo pomeriggio, non che qualcuno volesse rimanere più a lungo perché comunque non c'era granché da fare. Poi vennero un paio di giorni di festa in cui arrivò un sacco di gente e il parco è letteralmente collassato, con gente in fila ore sotto il sole (nessuna delle queue line era coperta) per le poche attrazioni, punti ristoro che hanno finito il cibo, le rapide che avevano una portata ridicola, nessuna fontanella dell'acqua etc etc. E durante l'anno le numerose date di apertura delle attrazioni comunicate e poi disattese, Shock che funzionava a giorni alterni...
Il parco si è quindi fatto una pessima reputazione e non si è più ripreso. Aggiungiamo che poi con le attrazioni tutte funzionanti si sono cominciati a fare eventi insulsi e gestiti male (io ero presente il giorno della preview dell'era glaciale, ricorda qualcosa?) e la reputazione non si è spostata di una virgola pur con miglioramenti sensibili (la Horror house è decente, lo splash battle è carino, le rapide hanno triplicato la portata oraria).
Rainbow MagicLand sarebbe stato un parco discreto per essere un parco regionale appena aperto, purtroppo si sono fatti terra bruciata da soli. A quanto ho letto, sono stati costretti ad aprire in anticipo a causa della situazione finanziaria (hanno dovuto iniziare a generare fatturato) e in questo modo si sono condannati a morte da soli.

Dopodiché arriva Cinecittà World con dichiarazioni roboanti: chi ricorda il famoso "Non faremo gli stessi errori di altre strutture"?
Ebbene, avevano la possibilità di imparare dall'esperienza Magicland, eppure hanno fatto gli stessi identici errori. Stessi. Identici. Errori.
Se non è follia questa…

Quindi per carità, il pubblico romano e napoletano non sono certo maturi nell'ambito dei parchi a tema, ma non sono convinto che un progetto gestito bene non possa prosperare. Di certo le due recenti esperienze non dimostrano che non si possa fare un bel parco nel centro Italia, sono state gestite troppo male.

Quindi per il futuro non sono irrimediabilmente pessimista, secondo me possibilità di migliorare c'è. Vediamo che succede l'anno prossimo. Ora Rainbow MagicLand dovrebbe averli i fondi per cominciare a cambiare rotta e fare quello che deve essere fatto e non a navigare a vista costretti dalla situazione finanziaria fallimentare.
It all started with a mouse

Harlock1O
Messaggi: 431
Iscritto il: 28 gennaio 2017, 12:39

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da Harlock1O » 5 ottobre 2018, 14:15

Rainbow Magicland, gestito in modo “normale” avrebbe potuto tranquillamente competere bene nel mercato italiano/ locale.

Putroppo dal giorno 1 sono emersi problemi mai risolti ( cibo scadaloso l, vandali nel parco senza sicurezza a controllare, zero ombra in un parco a latitudini torride, attrazioni ferme senza comunicazione ecc) che lo hanno affossato.
Poi é arrivato Cigarini ..... vedi la sagra della porchetta e la via crucis.

Cinecittá world, invece era giá un disastro annunciato prima di aprire, un parco con 4 attrazioni medie 1 spettacolo e poco altro a 35 euro di ingresso ..... Un suicidio

Avatar utente
alexxx1209
Messaggi: 1651
Iscritto il: 29 luglio 2009, 9:56
Località: Weinsheim (Kr. Bad Kreuznach), Germania
Contatta:

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da alexxx1209 » 5 ottobre 2018, 14:37

Appunto, non diamo la colpa agli italiani. I parchi vanno male perchè sono brutti/gestiti male/troppo costosi rispetto al prezzo.

Inoltre ricordiamo che stiamo parlando di Roma. Non la campagna del Baden-Württemberg. Praticamente i parchi dovrebbero vivere di stranieri, almeno al 50%.
Alessandro Ricci

Immagine

Avatar utente
APEMAN
Messaggi: 2436
Iscritto il: 11 febbraio 2010, 13:06

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da APEMAN » 5 ottobre 2018, 15:36

È proprio ciò che stavo dicendo, la scarsa cultura dei parchi divertimento la vede anche da come vengono realizzati .
Die Familie Mack ist der beste! Europa Park N°1

Avatar utente
Edward.Kaiou
Messaggi: 95
Iscritto il: 26 settembre 2018, 15:20

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da Edward.Kaiou » 5 ottobre 2018, 16:28

Infatti io penso le stesse cose che tutto ciò che c'è di male sta nell'organizzazione di essi, che è fallimentare, ed ahimè in Italia come dicevo questo è un problema dilagante. Certo Rainbow ora ha cambiato gestione, e bisognerà vedere cosa sarà questa nuova attrazione per il 2019 (se ci sarà lo spero) e se verrà migliorato esteticamente il parco, perché è indecente attualmente...io cerco di avere sensazioni positive ma...non lo so, ogni volta che provo ad avere speranze vengo illuso.

seph78
Messaggi: 998
Iscritto il: 19 giugno 2011, 23:45

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da seph78 » 5 ottobre 2018, 19:31

Si ma perchè sono gestiti male? Perchè anche chi gestisce, o comunque chi ha l'ultima parola sul da farsi, ha la mentalità del guest medio, ormai a me pare evidente.
Come detto millemila volte non è questione di badget, o almeno non solamente.

Avatar utente
elvis
Messaggi: 553
Iscritto il: 18 luglio 2010, 22:03
Località: Sant'Agata Bolognese(BO)

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da elvis » 5 ottobre 2018, 20:51

Troppe critiche negative su Cigarini,dopo tutto ha salvato dal fallimento i parchi romani,leggete qui:
http://www.affaritaliani.it/costume/cin ... 45333.html
http://www.smwitaly.it/speaker/stefano-cigarini/

Avatar utente
peppe2994
Messaggi: 13208
Iscritto il: 17 maggio 2009, 11:52

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da peppe2994 » 5 ottobre 2018, 21:24

Diciamo che si è ritrovato in mezzo al fuoco incrociato.
Quello che Cigarini ha fatto lo possiamo paragonare al compito di un amministratore straordinario, ed in questo è riuscito.

Il banco di prova è la gestione ordinaria di un'azienda in salute, situazione che mai si è verificata a Rainbow MagicLand né tantomeno a cinecittà world. Si è ritrovato con le mani legate, questo è un dato di fatto.

Avatar utente
elvis
Messaggi: 553
Iscritto il: 18 luglio 2010, 22:03
Località: Sant'Agata Bolognese(BO)

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da elvis » 5 ottobre 2018, 22:01

No scusa ma il banco di prova semmai è proprio quando le cose vanno male.
Se vanno bene tutti son capaci,che prova sarebbe :?: #-o

Avatar utente
peppe2994
Messaggi: 13208
Iscritto il: 17 maggio 2009, 11:52

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da peppe2994 » 6 ottobre 2018, 1:05

No, ci sono situazioni e situazioni, ed un parco non è paragonabile ad una qualunque altra azienda.

Un parco per restare a galla deve investire. E se il capo si ritrova con un budget zero tondo tondo non può fare altro che inventarsi baggianate varie a costo zero nella speranza di portare persone anche in assenza di investimenti. Ed è esattamente quello che è successo.

Anzi l'errore sta proprio qui, l'aver considerato un parco come una qualsiasi altra attività imprenditoriale, tipo una fabbrica che ti compri due macchinari e con la giusta pubblicità puoi crescere.

Avatar utente
APEMAN
Messaggi: 2436
Iscritto il: 11 febbraio 2010, 13:06

Re: Roma Theme Parks

Messaggio da APEMAN » 6 ottobre 2018, 11:30

Nel tuo discorso vedo un errore, un parco è un azienda in tutto e per tutto. Se in un industria manifatturiera pensi che basti acquistare due macchinari e che possa bastare, fai gli stessi errori di Cigrarini, cioè ragioni a breve termine, che può andar bene per il primissimo periodo, ma poi si deve investire,si deve scegliere il posizionamento, fare marketing, curare il rapporto con i clienti, cioè tutto quello che fa una qualsiasi azienda seria, che vuole acquistare una posizione importante nel proprio mercato di riferimento
Die Familie Mack ist der beste! Europa Park N°1

Rispondi

Torna a “Altri parchi in Italia”