[Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Discussioni di carattere generale sul tema dei parchi di divertimento.
Rispondi
Avatar utente
Riccardo2
Messaggi: 1133
Iscritto il: 23 febbraio 2017, 19:32

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Riccardo2 » 20 maggio 2020, 11:18

Ah, non avevo visto! Mi sembra troppo in lá peró!
:-)

Avatar utente
Racos
Messaggi: 1514
Iscritto il: 2 agosto 2017, 14:14
Località: Nord Italia

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Racos » 20 maggio 2020, 11:23

Andrea Ricci ha scritto:
19 maggio 2020, 21:39
:shock:
Cioè, tu, se vedessi una persona che potresti salvare, anche solo potenzialmente salvare, non gli faresti la respirazione bocca a bocca per il rischio di essere contagiato dal Covid?
[...]
- Gli fai la respirazione e non lo salvi ed è positivo, è abbastanza improbabile che ti abbia contagiato visto che non ha sputacchiato niente ma è comunque possibile e c'è comunque un morto
[...]
Come si dice: "meglio due feriti che un morto".
Non farmi passare per il cattivo di turno, ho spiegato come funziona la procedura ed è pienamente condivisibile. Ragioniamo:
1- Safety first, sempre e comunque. Se ti butti in un incendio per salvare una persona non sei un eroe, sei solo un'altra vittima da salvare e peggiori la situazione, non viviamo sul set di un telefilm. Bisogna saper mettere da parte le emozioni, ovvio che se uno affoga lo salvi ma lo tratti in modo differente rispetto a prima.
A parte il bagnino, consideriamo tutto il settore emergenziale, se ragionassimo così avremmo il 100% degli operatori sanitari infetti, sarebbe meglio? Non credo... altro che camion dei militari.
ES:Ci sono pochi DPI, sei un infermiere/soccorritore giovane e prestante, puoi lavorare anche senza protezione, tanto non muori. Magari infetti pure tutti i tuoi conviventi più anziani, fa niente.
Come quando nei pronto soccorso si sceglieva chi salvare, sarebbe bello salvare tutti ma se non si hanno le risorse si sceglie chi ha più possibilità. Brutto? Immorale? Direi piuttosto inevitabile e necessario in una situazione del genere. Nessuno lo fa per piacere
2- Bisogna tutelare il lavoratore (bagnino), non puoi mandarlo a rianimare ed infettarsi. Come chiedere ad un operaio di andare a spostare dei possibili rifiuti radioattivi senza protezione, rendo l'idea? Tanto sei giovane e ci stai poco, mica muori.
3- E' la situazione di maggior esposizione, se puoi prenderlo stando ad 1m da una persona, immagina limonandola, aggiungici i fluidi e vomito che fuoriescono dalla bocca, inevitabili.
Spero non ti capiti mai, ma io senza un filtro difficilmente farei un bocca a bocca, questo a prescindere dal covid-19 (mononucleosi, tubercolosi, infinite altre). A meno che non sia un parente e subentrino altre dinamiche
4- la ventilazione è molto utile ma la parte più importante sono le compressioni toraciche, quindi il protocollo rimane efficace. Aggiungici l'utilizzo precoce del defibrillatore, molto più importante. Ogni piscina ha uno zaino di soccorso con il necessario per rianimare e ventilare, senza bocca.
5- Non c'è l'omissione di soccorso perchè la persona viene rianimata ma senza ventilazione, fino all'arrivo dei soccorsi che hanno gli opportuni DPI.

Poi se tu e APEMAN volete sottoscrivere un documento in cui vi impegnate a fare il bocca a bocca a chiunque va bene, ma non potete pretendere di imporlo ad un ragazzo di qualsivoglia età che deve lavorare. Dove sono la tutela ed i diritti? "Vai ed infettati per il bene della comunità"? Che discorso è che è giovane e quindi probabilmente non ne morirebbe? Stiamo scherzando? Voi lavorereste a queste condizioni? Che poi ci sono bagnini di ogni età. Seguendo questa logica allora potevamo evitare di mettere in quarantena i giovani, tanto la mortalità è bassa.
Ed i problemi a lungo termine ad oggi sconosciuti? Probabilmente potrebbero persistere alcuni sintomi e la probabilità di sviluppare problemi respiratori in futuro, però va bene.
Se trovate qualcuno disposto a lavorare a queste condizioni ok, io la penso diversamente ed il sistema sanitario nazionale ed europeo anche...

In ogni caso questa procedura è ad oggi in vigore e non solo per le piscine, ma in qualsiasi contesto, aziendale, pubblico, ecc. anche nel vostro posto di lavoro, nessun incaricato emergenza deve fare il bocca a bocca.
La rianimazione viene eseguita senza ventilazione ed è corretto che sia così, non è quello a determinarne l'efficacia (in ogni caso bassissima, con o senza bocca).
Just close your eyes and enjoy the roller coaster that is life

Avatar utente
Thunder
Messaggi: 1078
Iscritto il: 15 novembre 2018, 11:40

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Thunder » 20 maggio 2020, 12:04

Il problema è che l'Inail dà delle raccomandazioni, e in particolare
si raccomanda di valutare il respiro soltanto guardando il torace alla ricerca di attività respiratoria normale ma senza avvicinare il proprio volto a quello della vittima e di eseguire le sole compressioni (senza ventilazioni).
Una raccomandazione non è un divieto, ma di fatto è interpretabile.
La respirazione bocca a bocca è sconsigliata sempre, a meno che non sia assolutamente necessaria.
La questione giuridica qua è: in caso di assoluta necessità in tempi di covid si fa o no? L'inail pilatescamente ti dice: ti raccomando di no, ma non te lo vieto. Se ti ammali di covid è possibile che non ci siano i presupposti per la copertura assicurativa.
Insomma, la solita soluzione all'italiana.
You've been thunderstruck

Avatar utente
Andrea Ricci
Messaggi: 2107
Iscritto il: 23 giugno 2009, 16:16
Località: Urago d'Oglio (BS)

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Andrea Ricci » 20 maggio 2020, 15:28

Racos ha scritto:
20 maggio 2020, 11:23
Non farmi passare per il cattivo di turno, ho spiegato come funziona la procedura ed è pienamente condivisibile.
Tu non hai detto semplicemente la procedura è così, sei d'accordo e lo ribadisci.
Racos ha scritto:
20 maggio 2020, 11:23
Ragioniamo:
1- Safety first, sempre e comunque. Se ti butti in un incendio per salvare una persona non sei un eroe, sei solo un'altra vittima da salvare e peggiori la situazione, non viviamo sul set di un telefilm. Bisogna saper mettere da parte le emozioni, ovvio che se uno affoga lo salvi ma lo tratti in modo differente rispetto a prima.
A parte il bagnino, consideriamo tutto il settore emergenziale, se ragionassimo così avremmo il 100% degli operatori sanitari infetti, sarebbe meglio? Non credo... altro che camion dei militari.
ES:Ci sono pochi DPI, sei un infermiere/soccorritore giovane e prestante, puoi lavorare anche senza protezione, tanto non muori. Magari infetti pure tutti i tuoi conviventi più anziani, fa niente.
Come quando nei pronto soccorso si sceglieva chi salvare, sarebbe bello salvare tutti ma se non si hanno le risorse si sceglie chi ha più possibilità. Brutto? Immorale? Direi piuttosto inevitabile e necessario in una situazione del genere. Nessuno lo fa per piacere
2- Bisogna tutelare il lavoratore (bagnino), non puoi mandarlo a rianimare ed infettarsi. Come chiedere ad un operaio di andare a spostare dei possibili rifiuti radioattivi senza protezione, rendo l'idea? Tanto sei giovane e ci stai poco, mica muori.
3- E' la situazione di maggior esposizione, se puoi prenderlo stando ad 1m da una persona, immagina limonandola, aggiungici i fluidi e vomito che fuoriescono dalla bocca, inevitabili.
Spero non ti capiti mai, ma io senza un filtro difficilmente farei un bocca a bocca, questo a prescindere dal covid-19 (mononucleosi, tubercolosi, infinite altre). A meno che non sia un parente e subentrino altre dinamiche
Ma che esempi sono?! È ovvio che se uno sta bruciando o è attaccato alla corrente non vado a mani nude a salvarlo. Spostare dei rifiuti radioattivi non è una cosa che si fa in emergenza per cui se non lo fai entro un minuto muore una persona.
E spiegami perché un parente si e altre persone no.
Racos ha scritto:
20 maggio 2020, 11:23
Poi se tu e APEMAN volete sottoscrivere un documento in cui vi impegnate a fare il bocca a bocca a chiunque va bene, ma non potete pretendere di imporlo ad un ragazzo di qualsivoglia età che deve lavorare. Dove sono la tutela ed i diritti? "Vai ed infettati per il bene della comunità"? Che discorso è che è giovane e quindi probabilmente non ne morirebbe? Stiamo scherzando? Voi lavorereste a queste condizioni? Che poi ci sono bagnini di ogni età. Seguendo questa logica allora potevamo evitare di mettere in quarantena i giovani, tanto la mortalità è bassa.
Ed i problemi a lungo termine ad oggi sconosciuti? Probabilmente potrebbero persistere alcuni sintomi e la probabilità di sviluppare problemi respiratori in futuro, però va bene.
Se trovate qualcuno disposto a lavorare a queste condizioni ok, io la penso diversamente ed il sistema sanitario nazionale ed europeo anche...
Bene ti parlo del mio settore, la radiologia. I tecnici di radiologia sono radioesposti e monitorati perché, pur essendo le pareti pimobate e le radiazioni per dirette solo sul paziente, loro sono a rischio di riceverne. In sala operatoria quando operano si usano le radioscopie, chi opera e chi è in prossimità del paziente prende della radiazione diretta e diffusa; eppure è un male necessario.
Quando vai a fare una radiografia dal veterinario devi tenere fermo l'animale e ti becchi i raggi Ⅹ.
Una TAC ha una dose di radiazioni elevatissima, ma quando ti serve vai a farla.
Ci uccidono i tumori con i raggi Ⅹ.
I raggi Ⅹsono velenosi e sopra una certa dose causano tumori eppure si usano quotidianamente.
Racos ha scritto:
20 maggio 2020, 11:23
In ogni caso questa procedura è ad oggi in vigore e non solo per le piscine, ma in qualsiasi contesto, aziendale, pubblico, ecc. anche nel vostro posto di lavoro, nessun incaricato emergenza deve fare il bocca a bocca.
La rianimazione viene eseguita senza ventilazione ed è corretto che sia così, non è quello a determinarne l'efficacia (in ogni caso bassissima, con o senza bocca).
Ho fatto il corso di primo soccorso nel 2019 e mi hanno spiegato di fare 30 compressioni e 2 ventilazioni (ovviamente possibilmente con maschera), fino all'anno era determinante e quest anno no?! Le due ventilazioni servono per farti riprendere fiato?
Ultima modifica di Andrea Ricci il 20 maggio 2020, 16:46, modificato 2 volte in totale.
Zanzara Mode ON!

Avatar utente
Thunder
Messaggi: 1078
Iscritto il: 15 novembre 2018, 11:40

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Thunder » 20 maggio 2020, 16:38

[OT]Il Sig. Forum dovrebbe smetterla di cambiare i testi scritti, perché "raggi per" non si può proprio leggere :mrgreen: [/OT]
You've been thunderstruck

Avatar utente
Andrea Ricci
Messaggi: 2107
Iscritto il: 23 giugno 2009, 16:16
Località: Urago d'Oglio (BS)

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Andrea Ricci » 20 maggio 2020, 16:47

Rimediato, ma ora dovete leggerlo come raggi decimo #-o
Zanzara Mode ON!

Avatar utente
APEMAN
Messaggi: 2659
Iscritto il: 11 febbraio 2010, 13:06

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da APEMAN » 20 maggio 2020, 17:16

Sinceramente Ricos non volevo neanche risponderti, perché fai degli esempi non inerenti e al limite del paradosso.
L’unica cosa che ti volevo spiegare è questa, se sono da solo davanti ad una vettura in fiamme con dentro una persona bloccata, me ne strafrego del tuo Safety First, provo a salvarla, è ovvio che se sono dentro ad una squadra di professionisti, saremmo organizzati al meglio con tutte le nostre belle regole,e allora potremmo agire in maniera corretta ma mi viene da dire anche un altra cosa , se tutti i Vigili del Fuoco e le forze dell’ordine si comportassero come dici tu, sicuramente avremmo meno morti fra le loro fila, ma avremmo anche meno persone salvate in extremis, grazie a Dio esistono eroi come “nei telefilm” , perché non sempre puoi normare tutto, e quando ti trovi in certe situazioni devi agire d’istinto, e se quest’anno un bagnino dovesse salvare un bagnante con il bocca a bocca, non dico di premiarlo, ma almeno evitiamo di multarlo.....
Die Familie Mack ist der beste! Europa Park N°1

edoardomassimo
Messaggi: 265
Iscritto il: 3 agosto 2010, 15:41
Località: Torino

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da edoardomassimo » 25 maggio 2020, 13:32

In Francia la riapertura post covid di Puy du Fou è diventata questione di Stato ai massimi livelli: https://drive.google.com/open?id=1P2eRw ... IwqLHMk2Yp

Avatar utente
APEMAN
Messaggi: 2659
Iscritto il: 11 febbraio 2010, 13:06

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da APEMAN » 25 maggio 2020, 16:55

Il fatto che il parco sia costituito solo da spettacoli, rende la riapertura più complicata degli altri, però se non sbaglio la maggior parte sono all’aperto.
Die Familie Mack ist der beste! Europa Park N°1

Avatar utente
Danylis
Messaggi: 1596
Iscritto il: 6 giugno 2008, 14:28

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Danylis » 27 maggio 2020, 12:29

Qualcuno di voi sa che capienza giornaliera ha stabilito Magicland durante la fase 3?
Volete emozioni forti? Non drogatevi, andate nei parchi

Avatar utente
Charlie
Messaggi: 847
Iscritto il: 3 marzo 2015, 15:02

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Charlie » 27 maggio 2020, 13:26

Potrebbe non averne stabilito, e anche se l’avesse stabilito non credo che siano numeri stretti e limitanti.
Quel parco è sovradimensionato in tutto rispetto alla reale affluenza, sicuramente già lo sapete, quindi anche un limite di 10.000 sarebbe circa 1/3 della capienza massima, e 10.000 persone non sempre le raggiungono in situazioni normali, figuriamoci con questa gravante del virus. (Che ancora non ho capito se realmente influirà sulle affluenze)

Avatar utente
Danylis
Messaggi: 1596
Iscritto il: 6 giugno 2008, 14:28

Re: [Riflessioni] - Covid-19, fase 2/3 e parchi

Messaggio da Danylis » 27 maggio 2020, 13:44

Io comunque il 19 giugno sarò lì alle 10 come tutti gli anni a dimostrare il mio attaccamento al parco e a cominciare a far valere il mio abbonamento! :lol: :lol: :lol:
Se volete potrete essere con me. Farò una diretta Facebook. Ma prima devo imparare come si fa. :lol: :lol: :lol:
Volete emozioni forti? Non drogatevi, andate nei parchi

Rispondi

Torna a “Discussioni generali”