Sistemi di traino dei coaster

Forum dedicato alle discussioni sui roller coasters.
Avatar utente
Rudy Vedova
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2279
Iscritto il: 18 agosto 2004, 16:05
Località: Peccia-Switzerland

Messaggio da Rudy Vedova » 11 luglio 2006, 18:03

SilverStar adotta il classico sistema di traino tramite catena che continua a ruotare tra l'inizio e la fine della salita, invece Expedition Ge Force ha un sistema di traino (non so la terminologia esatta) tramite una piastra di aggancio trainata da una cordina d'acciaio, però a differenza della "classica" catena che continua a girare, con questo metodo una volta trainato il treno in cima alla salita la piastra di aggancio scende in posizione per agganciare il treno seguente. (se non sbaglio questo metodo è utilizzato anche per le salite di "Fuga da Atlantide")

Avatar utente
Silvia Forghieri
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1417
Iscritto il: 21 agosto 2003, 10:35
Località: Como
Contatta:

Messaggio da Silvia Forghieri » 11 luglio 2006, 20:48

Rudy Vedova ha scritto:Expedition Ge Force ha un sistema di traino (non so la terminologia esatta) tramite una piastra di aggancio trainata da una cordina d'acciaio, però a differenza della "classica" catena che continua a girare, con questo metodo una volta trainato il treno in cima alla salita la piastra di aggancio scende in posizione per agganciare il treno seguente.
Nel video girato in occasione dell'Hattrick Day e del backstage di Expedition GeForce, disponibile tra le news del parco (news del 29 marzo 2006) si vedono anche il motore ed il sistema di "traino" di Expedition GeForce.
Silvia Forghieri

Redazione Parksmania.it

Avatar utente
Beren & Luthien
Messaggi: 50
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 12:44
Località: Ronchi dei Legionari

Messaggio da Beren & Luthien » 11 luglio 2006, 22:18

E invece il sistema di traino di Sequoia adventure? Anche quello è abbastanza veloce, ma se non sbaglio è un sistema continuo... è una normale catena, solo tirata più velocemente?
Amo la mia ragazza.
Ma Gardaland...

Avatar utente
Rudy Vedova
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2279
Iscritto il: 18 agosto 2004, 16:05
Località: Peccia-Switzerland

Messaggio da Rudy Vedova » 14 luglio 2006, 16:35

Beren & Luthien ha scritto:E invece il sistema di traino di Sequoia adventure? Anche quello è abbastanza veloce, ma se non sbaglio è un sistema continuo... è una normale catena, solo tirata più velocemente?
Non sono un'esperto del settore, quindi qualcuno magari ti potrà dare maggiori informazioni, ma comunque vuoi mettere la salita di Sequoia e la massa (peso) dei suoi convogli paragonati a quelli di Silver Star?
Io penso che sia anche la lunghezza della salita di Silver Star (circa 100 metri) che inganna il tempo e la velocità, perchè poi così lenta non è...

Tj
Messaggi: 13
Iscritto il: 9 maggio 2005, 17:15
Località: Milano

Messaggio da Tj » 14 luglio 2006, 22:14

Vuoi maggiori informazioni? L'hai chiesto tu...

Non ho ben capito la domanda del thread ma cerco di approfondire l'argomento. SilverStar e Sequoia usano lo stesso sistema classico a catena, e per rispondere a Beren & Luthien se Sequoia è particolarmente veloce ma dipende non da una tecnologia diversa ma solo dal motore, più veloce in rapporto alla massa da trainare rispetto alla media, volutamente scelto così in sede di progettazione.
GeForce, per collegarmi a Rudy Vedova, usa un sistema completamente diverso, chiamato Fin (a pinna) o Hook (a uncino) - è uguale sono sinonimi. È esattamente quello che vedi in Fuga da Atlantide, dove l'uncino scende, aggancia il treno e il cavo di acciaio a cui è collegato lo tira su. Ci sono poi due meccanismi che possono metterlo in moto, uno si chiama motor-propelled, l'altro è il catapult launch. Il primo, che come puoi vedere nel video è usato in GeForce, sfrutta un motore ad alta potenza (in genere sui 500 cavalli se non ricordo male) per avvolgere il cavo e muovere il treno, ma questo motore, per quanto potente sia, garantisce una salita rapida ma priva di accelerazione. Per questi casi si usa il catapult launch system. Viene usato dove l'accelerazione è fondamentale, un esempio è Space Mountain di Disneyland Paris. La pinna (foto qui) viene agganciata al treno. Dall'altra parte del cavo c'è un peso, che viene lasciato cadere e il suo momento d'inerzia "tira" la pinna in cima alla salita trasformandosi in impulso (momento lineare). Il treno in pratica viene tirato dalla fune alla quale è agganciato un peso che cade sotto i binari.
Il sistema a catapulta poi ha delle variazioni, il cavo può essere arrotolato molto in fretta da motori diesel, oppure come in caso del Kingda Ka la Intamin lo avvolge grazie al movimento di turbine mosse da aria compressa accumulata in serbatoi prima del lancio (sistema idraulico), e qui si parla di potenze sull'ordine delle decine di migliaia di cavalli.

Questi descritti sono i migliori sistemi, perché garantiscono un'accelerazione lineare, ma ce ne sono poi molti altri, che però esulano un po' dal nostro discorso, come i LIM e LSM. Viene fatta moltissima confusione a riguardo e spesso vengono scambiati. Premessa: un comune motore elettrico ha due parti, il rotore e lo statore. Lo statore è la parte esterna del motore, è fissa ed è costituita da magneti permanenti. Il rotore è la parte interna, quella che gira su sé stessa, ed è costituita da elettromagneti. Nel rotore sono presenti più bobine che, attivandosi alternativamente, vengono attratte o respinte dai magneti permanenti. Srotolando il principio del motore classico in forma lineare avremo due opportunità: il motore sincrono lineare (LSM - Linear Synchronous Motor) o il motore lineare ad induzione (LIM - Linear Induction Motor).
Nel motore LSM abbiamo sotto al treno i magneti permanenti, mentre lungo i binari sono disposte le bobine che, alimentandosi, fungono da elettromagneti attirando i magneti permanenti del treno. Un esempio di questa applicazione è in Superman the Escape. Il problema è che bisogna calcolare la tempistica esatta su ogni quanto far saltare l'alimentazione alla bobina successiva, se lo si fa troppo lentamente, il treno procederà a scatti, se lo si fa troppo velocemente, il flusso elettromagnetico potrebbe correre più in fretta del treno, che non riuscirebbe a rimanere agganciato nel campo magnetico. Si narra che in Superman i primi lanci non si riuscissero a compiere proprio per questo problema e ci volle molto tempo per trovare la tempistica corretta.
Nel motore LIM, e qui pochi lo sanno, è il treno ad essere attivo, ovvero, è il treno ad avere dentro di sé un motore! Inversamente che nell'LSM, qui abbiamo le bobine sotto al treno, che vengono alimentate grazie a un terzo binario che fornisce elettricità al treno. La formazione così di campi magnetici inversi di polarità rispetto a quelli del binario provoca la repulsione del treno stesso e il suo avanzamento. È un sistema più semplice, perché è il treno a comandare il viaggio e non l'opposto, ma garantisce minori prestazioni rispetto all'LSM. Un esempio di questi è Batman & Robin: The Chiller.
E ancora, il lancio impulse è un'estensione del motore LIM e viene usato nel caso in cui il treno percorra lo stesso tratto di binario più volte in direzioni opposte: come nel caso del Wicked Twister se il motore a induzione prima lavora in un senso, al secondo passaggio (in retromarcia) lavora nel senso opposto per dare maggiore accelerazione al treno.
In entrambi i motori il sistema viene invertito ed usato come sistema frenante.
Infine esiste la propulsione pneumatica, dove l'aria compressa viene trasmessa direttamente al treno, sistema spesso usato dall'S&S Power.

E qui ho detto tutto (mi sembra). :)

Mi sa tanto che non ho capito dove volevate andare a parare col topic ma spero di aver soddisfatto.
we're moviepeople

Avatar utente
Rudy Vedova
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2279
Iscritto il: 18 agosto 2004, 16:05
Località: Peccia-Switzerland

Messaggio da Rudy Vedova » 15 luglio 2006, 10:36

Mi sa tanto che hai dato una bella spiegazione...

C'è sempre qualcosa da imparare :wink:

Tank's...

Ikari
Messaggi: 55
Iscritto il: 25 agosto 2004, 19:30

Messaggio da Ikari » 18 luglio 2006, 13:54

Ottimo Tj ;) !

Avatar utente
greedo
Messaggi: 29
Iscritto il: 17 settembre 2006, 20:28
Località: Verona

Messaggio da greedo » 19 settembre 2006, 19:24

Sequoia Adventure usa un sistema nel quale la vettura viene "spinta" verso il lift (salita) da un motore posizionato nel lift entry (il blocco antecedente il lift),come si è detto infatti la massa dei vagoncini del sequoia si aggira sulle 2300 libre circa a vuoto questo spiega la scelta di una catena di dimensioni abbastanza piccole e la forte velocità che il motore che la fa andare riesce a raggiungere..comunque dalla mia esperienza e da quel che vedo il problema di questo sistema è che si inceppa non troppo di rado con qualche rollback.

sanji5
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 settembre 2005, 13:51

Messaggio da sanji5 » 20 settembre 2006, 15:55

forse non c'entra molto ma come funziona l'acquatraz della intamin? cos'è? un sistema di lancio o solamente un nome pr i coaster? grazie :lol:

sanji5
Messaggi: 123
Iscritto il: 1 settembre 2005, 13:51

Messaggio da sanji5 » 23 settembre 2006, 13:49

nessuno?

cosmoss
Messaggi: 19
Iscritto il: 18 maggio 2012, 10:05

[curiosità] katun, ispeed, blue tornado ecc ecc

Messaggio da cosmoss » 18 maggio 2012, 10:10

ma come fanno a girare sulle rotaie, hanno un motore all'interno dei treni? oppure è la discesa il punto di forza per fare correre i treni? non lo mai capita sta cosa, se è veramente la discesa il tutto o dei motori all'interno dei treni.

Avatar utente
Andrez
Messaggi: 1999
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:59
Località: Bergamo

Re: Sistemi di traino dei coaster

Messaggio da Andrez » 18 maggio 2012, 12:56

i treni non hanno nessun tipo di motore!! il treno viene agganciato alla catena,arriva nel punto più alto del percorso,viene rilasciato e poi ci pensa la forza di gravità,infine i freni sono montati sul binario
Europa Park <3
Disney Dreams *.*

belludentro
Messaggi: 1306
Iscritto il: 25 settembre 2009, 19:34

Re: Sistemi di traino dei coaster

Messaggio da belludentro » 18 maggio 2012, 12:56

la discesa i treni non hanno motori....una volta in cima hanno abbastanza energia potenziale per tornare in stazione

Avatar utente
Rudy Vedova
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2279
Iscritto il: 18 agosto 2004, 16:05
Località: Peccia-Switzerland

Re: Sistemi di traino dei coaster

Messaggio da Rudy Vedova » 19 maggio 2012, 13:27

Nella stragrande maggioranza dei coaster il treno una volta portato in cima alla lift ha la forza per raggiungere il punto finale senza più nessun bisogno d'aiuto.
Fanno eccezione i PoweredCoaster che effettivamente hanno un motore elettrico sul treno che determina il suo spostamento.
Rudy Vedova
Moderatore della community

Avatar utente
canturigio
Messaggi: 448
Iscritto il: 10 settembre 2012, 16:31
Località: Cantù (Como)

Re: Sistemi di traino dei coaster

Messaggio da canturigio » 11 settembre 2012, 22:40

ma il rumore che fa il sistema di traino quando parti è un rumore che adoro perchè vuol dire che sono li a divertirmi in un posto che mi piace, quindi :mrgreen: Viva la catena!! :mrgreen:
- I Believe I Can Fly
I Believe I Can Touch the Sky -

Rispondi

Torna a “Roller coasters”